Roma 2024, è ufficiale la candidatura a Olimpiadi e Paralimpiadi

0
Roma 2024, è ufficiale la candidatura a Olimpiadi e Paralimpiadi
ROMA-2024-montezemolo-malago

ARTICOLI IN EVIDENZA

La lettera è stata firmata e Roma è ufficialmente candidata alle Olimpiadi e Paralimpiadi del 2024. Il passaggio che rende l’impegno reale è stato firmato questa mattina in Campidoglio. L’Italia quindi si è impegnata a organizzare la competizione inviando la missiva al Comitato Olimpico internazionale (Cio).

CAMPIDOGLIO – Il presidente del Comitato Roma 2024 Luca di Montezemolo, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il sindaco Ignazio Marino si sono ritrovati questa mattina in Campidoglio per formalizzare la candidatura della capitale. Presenti anche il presidente del Comitato paralimpico Luca Pancalli, l’assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo e il direttore generale del Comitato olimpico  Claudia Bugno, tutti d’accordo sull’idea di sfruttare questo evento per dare lustro e rinnovare la città sotto molti aspetti. Entro il 16 settembre verranno resi noti tutti i nomi delle città che parteciparanno alla corsa per aggiudicarsi l’organizzazione delle Olimpiadi 2024.

PERCHÈ ROMA – Le Olimpiadi a Roma avrebbero un palcoscenico unico in fatto di bellezza e patrimonio artistico, storico e culturale, da unire ovviamente allo spirito olimpico sempre ricco di grandi emozioni per gli atleti e per tutti coloro che seguiranno l’evento. Organizzare una manifestazione del genere porterà con sè anche l’impegno a rinnovarsi, sia in fatto di strutture che si sostenibilità ambientale, e il Comitato Roma 2024 è pronto a sposare questi criteri, insieme a quello della “sobrietà”.

Nella missiva, infatti, viene sottolineato proprio il fatto che Roma possiede molte infrastrutture sportive, alcune anche dentro parchi e importanti aree verdi che potranno essere utilizzate con piccoli interventi.

LAVORI E OBIETTIVI – Il presidente del Comitato promotore per Roma 2024, Luca Cordero di Montezemolo, ha sottolineato «l’opportunità che questa grande manifestazione può dare allo sviluppo della città», soprattutto in riferimento al Villaggio Olimpico (che come ha ancitipato il presidente del Coni  Giovanni Malagò si potrebbe fare a Tor Vergata) e a un grande parco verde a Roma Nord. Il presidente del Comitato paralimpico, Luca Pancalli, ha invece parlato del parco fluviale del Tevere che «fa parte dei progetti di sviluppo della città».

VILLAGGIO OLIMPICO – Potrebbe essere l’area di Tor Vergata ad ospitare il Villaggio Olimpico, e qui saranno realizzati nuovi impianti sportivi e completate le strutture già esistenti. Bisognerà pensare anche un collegamento con la metropolitana tra quest’area e la città. La scelta di Tor Vergata come sito del Villaggio soddisfata e rende felice il rettore dell’Università Giuseppe Novelli: «Sono onorato di questa decisione, è una bella notizia. Confermo fin da ora la totale e completa disponibilità  dell’Università pubblica a favorire in tutti i modi il successo di questa iniziativa per Roma e per l’Italia. Saremo sempre al fianco del Coni e dell’Amministrazione comunale di Roma».

 

Foto Dire 

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...