Fiaccolata contro le mafie, ecco tutte le adesioni

0
Fiaccolata contro le mafie, ecco tutte le adesioni

ARTICOLI IN EVIDENZA

Per sapere se ci saranno o meno molti cittadini in piazza a Don Bosco bisognerà aspettare le 18 di oggi. Ma di certo alla fiaccolata contro le mafie organizzata dal Partito Democratico di Roma guidato dal commissario Matteo Orfini hanno dato la loro decisa adesione un numero impressionante di organizzazioni e associazioni che compongono il mondo politico e sociale della capitale. Il Pd sarà dunque in prima fila “Per la legalità e contro le mafie” nella manifestazione intitolata “Antimafia capitale”. Un partito che, seppur toccato al suo interno dalla vicenda di Mafia capitale, cerca di reagire sottolineando che l’impegno contro la criminalità e per la legalità resta al primo posto. Così ad affiancare Orfini ci saranno il sindaco Ignazio Marino appena ritornato dalle vacanze con la giunta di Roma capitale e la Regione Lazio.

Il presidente Zingaretti sarà presente insieme al vicepresidente Massimiliano Smeriglio, e alla vigilia della manifestazione ha dichiarato: “credo che il grande merito dell’inchiesta della Procura di Roma, tra le cose positive, sia anche aver acceso i riflettori sulla condizione drammatica della presenza di infiltrazioni mafiose nella capitale. Ho sempre creduto che il fattore di mobilitazione delle coscienze può essere importante per la lotta contro la mafia e il 3 settembre può essere una grande occasione in questo senso”. Sarà presente anche Alfio Marchini che però ieri in una intervista a Repubblica ha chiesto che non ci siano comizi immaginando una piazza “apolitica, apartitica, priva di palchi e palchetti e senza alcun intervento più o meno politico. Il nostro modello è la marcia silenziosa per la pace ad Assisi. Di palchi e di parole se ne sono dette fin troppe in questi anni. Se non sarà possibile, pur rispettando il punto di vista di chi ha promosso questa manifestazione, noi non ci saremo”.

Alla manifestazione hanno aderito praticamente tutti i municipi di Roma capitale, molti comuni dell’hinterland romano e dei Castelli, e poi numerose realtà che rappresentano le istituzioni locali coma l’Upi, l’unione delle provincie italiane, Legautonomie ma anche gran parte del mondo produttivo come la  Confesercenti, Federalberghi, Cna. Presenti anche i sindacati e l’associazionismo religioso come le Acli, Sant’Egidio, insieme ad organizzazioni laiche come i partigiani dell’Anpi, il Gay center e il sindacato dei giornalisti Stampa Romana.

L’opposizione invece non si presenterà: saranno assenti il centrodestra intero e i Cinque stelle mentre a fare la “voce fuori dal coro” ci pensa il consigliere regionale Fabrizio Santori che ieri ha definito “buffonata” la manifestazione e attacca: “Il Pd governa dappertutto, ma a quanto pare Marino, Zingaretti e Orfini sono sempre più convinti che sarà questa buffonata della manifestazione a mettere la parola fine alla mafia a Roma. Non si scomodino quindi Renzi, Alfano e Gabrielli  nel portare a termine azioni concrete per la lotta alla criminalità, basta scendere in piazza e tutto si risolve”.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...