Roma, sputi in faccia al controllore FS: in ospedale per controlli

0
Roma, sputi in faccia al controllore FS: in ospedale per controlli

ARTICOLI IN EVIDENZA

Ancora sputi in faccia contro un addetto FS di Protezione Aziendale durante i consueti controlli ai varchi della stazione. E’ successo anche quest’oggi a Roma Termini: il controllore è stato portato all’ospedale Spallanzani per i controlli sanitari di rito e l’aggressore è stato identificato dalla polizia ferroviaria. Non è la prima volta che i soliti malviventi che gravitano intorno alla stazione aggrediscono il personale della sicurezza di FS in questo modo.

IL QUADRO – Si fanno sempre più frequenti le molestie ai danni degli operatori: dalle percosse alla trasformazione del look per mimetizzarsi con i lavoranti di stazione sino a quest’ultima tipologia di “aggressione”. Gli sputi infatti non sono solo una forma di disprezzo e un gesto ignobile, ma possono anche essere un veicolo di infezioni o patologie gravi. Una nuova subdola modalità per scoraggiare il personale FS a svolgere il proprio lavoro. A Roma Termini rimane comunque assidua l’attività di monitoraggio e controllo da parte degli addetti di Protezione Aziendale che continuano a svolgere il loro lavoro a tutela dei frequentatori della stazione e a denunciare alla polizia comportamenti illeciti. Dall’inizio dell’ anno sono già stati effettuati oltre 600 arresti e migliaia di denunce a piede libero per furti, borseggi, aggressioni e altri reati.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...