Roma, bimbo morto in metro: ecco cosa è successo

0
Roma, bimbo morto in metro: ecco cosa è successo

ARTICOLI IN EVIDENZA

Un bambino di 4 anni è morto ieri, giovedì 9 luglio, a Roma, precipitando nella tromba dell’ascensore nella stazione della metro A di Furio Camillo, in zona Appio-Tuscolano. Il piccolo è deceduto sul colpo dopo avere fatto un volo di quindici metri. Sul posto è intervenuto il 118. Marco, questo il nome del bimbo, è stato estratto dai vigili del fuoco già senza vita. La fermata della metropolitana è stata chiusa.

GLI ULTIMI MOMENTI – Fin dai primi momenti, l’assessore capitolino ai Trasporti Guido Improta aveva parlato di “un eccesso di generosità dell’agente di stazione” che si era “trasformato in una tragedia”. E la dinamica, secondo le ultime ricostruzioni effettuate dai carabinieri della stazione Tuscolana, sembrerebbe confermare quella versione dei fatti. Sono circa le 16.30. Francesca, 43 anni, deve prendere la metro A di Furio Camillo con suo figlio Marco, quattro anni compiuti da poco. Per scendere decide di prendere l’ascensore che, però, si blocca. Dentro ci sono solo loro due. La donna chiede aiuto e suona l’allarme.

LA TRAGEDIA – In situazioni del genere, la procedura prevede che a intervenire entro 30 minuti dalla segnalazione debbano essere i tecnici abilitati alla manutenzione. L’operazione non dovrebbe dunque essere di competenza dell’Atac. Un addetto dell’azienda di trasporti capitolina, però, cerca lo stesso di aiutare la donna e il bambino. Prende il controllo del secondo ascensore e si affianca a quello bloccato. A quel punto tenta di far salire a bordo dell’elevatore funzionante i due ma, durante l’operazione, il bambino cade nell’intercapedine di circa 40 centimetri e precipita nel vuoto per quindici metri.

LEGGI ANCHE: Bimbo morto in metro, 3 denunce per omicidio colposo. Sarà lutto cittadino

I SOCCORSI – I soccorsi arrivano poco dopo ma non c’è più nulla da fare. Il corpo del bambino è recuperato dai vigili del fuoco. Secondo l’assessore Improta, “la ditta di manutenzione Kone, a seguito di segnalazione, stava già intervenendo secondo i tempi contrattualmente previsti e cioè aveva assicurato l’intervento entro 30 minuti dalla segnalazione del guasto”. Il dipendente Atac che stava provando a soccorrere i due è stato colto da malore e assistito dal personale del 118 assieme alla madre del piccolo, distrutta dal dolore.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...

Violenza e mandato di arresto europeo: 2 arresti in poche ore a Fiumicino

0
Doppio arresto nel pomeriggio di ieri a Fiumicino: un 38enne pakistano ed un 46enne polacco, entrambi in Italia senza fissa dimora. Gli agenti della Sezione Volanti, diretto da Giuseppe Sangiovanni, dopo aver...

Roma, contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e all’abusivismo commerciale: due le persone finite...

0
E’ di due persone arrestate, 23 identificate, 2 persone accompagnate all’Ufficio Immigrazione per identificazione, oltre a 5 veicoli controllati il bilancio del servizio di controllo dl territorio messo in atto dagli agenti...

AdR, all’aeroporto di Fiumicino nuove aree Kids per i baby passeggeri con giochi e...

0
Per la gioia dei tanti bambini che in questi giorni si stanno mettendo in viaggio con le loro famiglie per raggiungere in aereo le mete dove trascorrere le vacanze estive, all'aeroporto di...

Movida nel quartiere San Paolo, la polizia locale chiude un camion bar. Elevate in...

0
E' di questa notte l'operazione della Polizia Locale dell' VIII Gruppo Tintoretto e del personale della Polizia di Stato nel quartiere di San Paolo. Gli operanti hanno concentrato i controlli nelle zone...