Ss Lazio, Stefano Mauri non rinnova. Cosa c’è dietro la sua scelta?

0
Ss Lazio, Stefano Mauri non rinnova. Cosa c’è dietro la sua scelta?
Ss Lazio, Stefano Mauri squalifica ridotta dal Tnas per le vicenda calcioscommesse

ARTICOLI IN EVIDENZA

Stefano Mauri lascia la Lazio. Il capitano, anzi lui si definisce “il vostro capitano”, prende un’altra strada rispetto a quella dei biancocelesti. Non spiega esattamente i motivi, dice che non si tratta di soldi o nè di discussioni, solo una scelta di comune accordo.

IL SALUTO – Con un “saluto” apparso sulla sua pagina ufficiale di Facebook, Mauri saluta i tifosi: «Nel mio cuore sono stato, sono e sarò sempre il capitano della mia amata Lazio. Con il presidente Lotito ho sempre avuto un ottimo rapporto. Non abbiamo mai, e sottolineo mai, avuto problemi contrattuali, men che meno problemi di soldi. È sempre bastata una stretta di mano. In questi giorni ho più volte parlato con il presidente e di comune accordo abbiamo deciso di terminare qui, dopo quasi 10 stupendi anni, il nostro rapporto professionale e di salutarci con il sorriso e tante lacrime».

Mauri a questo punto potrebbe aver deciso, e lo sapremo solo fra qualche giorno, di andare a giocare all’estero. Difficile ipotizzare che andrà a giocare in un altro club in Italia, più plausibile la scelta di andare in America e tentare una nuova avventura.

MI MANCHERÀ – «Mi mancherà tutto. Mi mancherà la mia fascia. Mi mancherà la mia maglia. Mi mancherà il mio armadietto. Mi mancherà l’odore di Formello. Mi mancheranno i miei compagni, dei quali per tanti anni, con fierezza, ne sono stato il capitano. Mi mancheranno tutte quelle persone che per anni hanno fatto parte della mia quotidianità e che non dimenticherò mai. Mi mancherà il vostro eccezionale tifo e il vostro calore, unico al mondo».

RINGRAZIAMENTI – «Grazie di cuore per il vostro sostegno. Mi avete aiutato a sorridere anche quando avrei voluto solo piangere. L’Aquila rimarrà sempre nel mio cuore. Non smetterò mai di essere uno di voi. Di solito il tempo cura le ferite, anche quelle più profonde…spero sia così anche per me. Sono certo che questo sia un arrivederci e non un addio… Con onore, fede ed orgoglio. Forza Ss Lazio….sempre!».

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...