Olimpiadi, sì dell’Assemblea capitolina alla candidatura

0
Olimpiadi, sì dell’Assemblea capitolina alla candidatura

ARTICOLI IN EVIDENZA

Con dieci voti dell’opposizione su 38 favorevoli (6 contrari e nessun astenuto) l’Assemblea capitolina ha approvato con  la mozione che dà il via libera alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. Come previsto, non c’è stata unanimità nella votazione dei consiglieri nonostante i ripetuti appelli dei giorni scorsi di maggioranza, sindaco e Comitato promotore. Ad aver votato in modo contrario sono stati i quattro consiglieri grillini Marcello De Vito, Daniele Frongia, Virginia Raggi ed Enrico Stefano, insieme a Marco Pomarici di “Noi con Salvini” e anche a un esponente della maggioranza, Riccardo Magi, esponente dei Radicali eletto con la “Lista civica Marino”. Autosospesi, quindi assenti dal voto, i rappresentanti della Lista Marchini: Alfio Marchini, appunto, e Alessandro Onorato.

Dei 44 voti totali 38 sono stati favorevoli, e di questi 10 sono quelli arrivati dall’opposizione: si tratta di Gianni Alemanno (Apn), Sveva Belviso (Altra destra), Davide Bordoni (Fi), Alessandro Cochi (Pdl) Ignazio Cozzoli (Apn), Gigi De Palo (Cxr), Mino Dinoi (Movimento cantiere Italia), Fabrizio Ghera (Fdi), Lavinia Mennuni (Fdi) e Dario Rossin (Fi). Magi a parte, compatto il voto della maggioranza: hanno votato a favore Sel, con Gemma Azuni, Imma Battaglia, Annamaria Cesaretti e Gianluca Peciola, la Lista civica Marino, con Svetlana Celli, Luca Giansanti, Franco Marino e Rita Paris, e poi Centro democratico con Daniele Parrucci e ovviamente il gruppo del Pd, guidato dal voto del sindaco Ignazio Marino, con il presidente dell’Aula, Valeria Baglio, e poi Erica Battaglia, Orlando Corsetti, Francesco D”Ausilio, Athos De Luca, Cecilia Fannunza, Alfredo Ferrari, Valentina Grippo, Liliana Mannocchi, Dario Nanni, Marco Palumbo, il capogruppo Fabrizio Panecaldo, Gianni Paris, Ilaria Piccolo, Maurizio Policastro, Antonio Stampete, Giulia Tempesta e Daniela Tiburzi. In realtà i favorevoli alla mozione olimpica sono 39 perchè anche Roberto Cantiani (Ncd) ha votato ”sì”, ma il suo voto non è stato registrato dal sistema elettronico dell’Assemblea capitolina.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...