Calciomercato Lazio, ecco cosa cambia con la Champions: soldi e affari

0

Il mercato dipenderà molto anche dalla qualificazione in Champions. E il perchè è semplice: la coppa metterà sul piatto anche dei bei soldoni, che le squadre potranno investire per rinforzare le rose. Per questo diventa fondamentale la corsa al secondo posto, o comunque anche al terzo.

A CONTI FATTI – Proprio il Corriere dello Sport prova a fare due conti: i preliminari di Champions (per chi arriva al terzo posto) valgono circa 9,4 milioni di euro oltre ai tre che arrivano dal campo, ma non è detto che poi si riesca a superare il turno.

Chi invece si piazza al secondo posto accede direttamente alla fase a gironi e qui ovviamente gli introiti sono maggiori: 12 milioni immediati, 1,5 a vittoria e 500mila per il pari. Poi per chi va avanti e quindi agli ottavi arrivano altri 5,5 milioni, 6 per i quarti, 7 per la semifinale e 15 in caso di vittoria finale.

Il CorSport parla poi dei soldi che arrivano anche per il piazzamento in campionato (23,50 alla prima, 16,45 alla seconda e 7,05 alla terza). Insomma arrivare secondo o terzo cambia tanto in fatto economico.

MERCATO – Sta per tornare a Roma Emiliano Alfaro, il 27enne che si è ripreso dopo l’infortunio ed è reduce da una bella stagione. Cosa farà di lui la Lazio che ha un contratto in scadenza nel 2016? Lo terrà in rosa oppure no? I numeri parlano di un giocatore in forma e capace di segnare, ma che ha bisogno di spazi.

Intanto la società si guarda attorno e in caso di Champions starebbe facendo un pensierino su Ivan Santini, attaccante del Kortrijk classe ’89, ma soprattutto su Shkelzen Gashi dal Basilea. Attaccante albanese che piace a Tare.

[form_mailup5q lista=”ss lazio”]

È SUCCESSO OGGI...