Marconi, smascherato appartamento a luci rosse di studentesse

0
Marconi, smascherato appartamento a luci rosse di studentesse
luci rosse

ARTICOLI IN EVIDENZA

Offrivano sesso a pagamento ai clienti camuffandosi da servizio di massaggi rilassanti. Per questo alcune giovani studentesse sono state arrestate a Roma, in viale Marconi.

L’ALLARME – Il commissariato di polizia San Paolo si è insospettito alla vista di alcuni volantini ammiccanti (affissi sui muri di viale Marconi e via Oderisi da Gubbio) che pubblicizzavano momenti privati di relax con espliciti riferimenti sessuali. Dopo alcune indagini e verifiche, le forze dell’ordine si sono quindi recate nell’appartamento in una traversa di viale Marconi e hanno trovato due ragazze in abiti succinti più una terza che si occupava di prendere le telefonate per loro.

LE RIVELAZIONI – Le giovani studentesse hanno ammesso le loro colpe e dichiarato di cimentarsi in quest’attività da oltre un anno perchè licenziate dai rispettivi lavori e alla ricerca di un’occupazione libera e redditizia per pagarsi gli studi. Interrogato anche un uomo, fidanzato con una delle ragazze, proprietario del’appartamento e a conoscenza di ciò che veniva fatto in quella casa. L’immobile è stato posto sotto sequestrato dalla polizia e la vicenda è passata nelle mani dell’Autorità Giudiziaria.

FARSI MALE AL LAVORO – Brutta disavventura per un vigile del fuoco di Roma, che la scorsa notte ha rischiato di morire in un campo rom a causa di una sassata rimediata mentre spegneva un incendio. Il pompiere si trovava in via di Salone, nella zona est della capitale, per domare delle fiamme in un campo nomadi, quando improvvisamente mentre riforniva l’autobotte è stato stordito e ferito da un sasso arrivato a forte velocità da dietro un cespuglio. L’uomo è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, dove è stato giudicato guaribile in 15 giorni. Al lavoro le forze dell’ordine per ricostruire la vicenda.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...