Tivoli, allarme in città per l’elettrodotto Prenestina-Sagittario

0

Si va diffondendo l’allarme fra le popolazioni locali per la selva di pali alti circa 30 metri comparsi all’improvviso a Ponte Lucano.

L’ELETTRODOTTO – Probabilmente si tratta della riesumazione del controverso, e abbandonato ormai da decenni,  elettrodotto Prenestina – Sagittario, la linea aerea per il trasporto di energia elettrica compresa nel tratto Salone – Castel Madama. Una vicenda che risale al 2005, sulla quale Marco Vincenzi, presidente del gruppo Pd al consiglio regionale del Lazio si è sempre opposto sostenuto dal suo partito. Infatti l’elettrodotto è un’infrastruttura ad alto potenziale di inquinamento elettromagnetico e il tracciato previsto da Rfi attraversa i centri abitati dell’area tiburtina, in particolare Villa Adriana e Tivoli Terme. Per questo, già da sindaco di Tivoli Vincenzi si era opposto a questa ipotesi proponendo soluzioni alternative che garantivano la salute dei cittadini.

elettrodotto tivoli

LE PAROLE DELL’EX SINDACO – Già nel 2013 il Consiglio regionale aveva approvato una mozione, contraria alla sua riattivazione di quegli impianti. “Ora sono spuntati i pali – continua Vincenzi –  e tutto lascia presagire il peggio. Quello che più imbarazza e preoccupa, però, è il silenzio dell’Amministrazione comunale di Tivoli, in particolare del sindaco e dell’assessore all’Ambiente. Chiusi nel loro mutismo, non sono stati in grado di dare alcuna spiegazione alle forze politiche e ai cittadini, anche se dovrebbero sapere bene perché i pali siano stati installati e a cosa servono“. 

[form_mailup5q lista=”tivoli”]

È SUCCESSO OGGI...