Terrore a Roma, gioielliere pugnalato alle spalle: trovato in una pozza di sangue

0
Terrore a Roma, gioielliere pugnalato alle spalle: trovato in una pozza di sangue

Condividi

Attimi di terrore ieri a Roma: il gioielliere ha aperto tranquillamente la porta all’egiziano poiché sua vecchia conoscenza e quando il presunto cliente ha chiesto di vedere alcuni anelli il negoziante si è girato dandogli le spalle, ma a quel punto l’uomo l’ha pugnalato sulla schiena e ha afferrato la merce per portarla via.

LA REAZIONE E L’AGGRESSIONE – La vittima ha reagito e cercato con tutte le forze di fermare il rapinatore, che a quel punto ha afferrato un grosso lucchetto dal bancone e ha iniziato a colpire il gioielliere alla testa, quest’ultimo così si è messo a gridare tanto forte da attirare l’attenzione di un passante.

L’ALLARME – È stato proprio quest’ultimo ad accorgersi della scena e a chiamare il 113.
Proprio grazie a lui gli agenti della Polizia di Stato, del commissariato Tuscolano, sono arrivati nel momento in cui il malvivente stava uscendo dal negozio, quindi l’hanno bloccato e arrestato.

LA VITTIMA – La vittima era ancora in negozio in una pozza di sangue ma cosciente. Il cittadino egiziano, 60enne, dovrà ora rispondere di tentata rapina aggravata.
Il fatto è accaduto ieri pomeriggio in via Tuscolana.

[form_mailup5q lista=”cinecitt√†-tuscolano”]

È SUCCESSO OGGI...