Danno fuoco all’auto di una disabile. #‎unamacchinaperEugenia

0
Danno fuoco all’auto di una disabile. #‎unamacchinaperEugenia

ARTICOLI IN EVIDENZA

#‎unamacchinaperEugenia. Cinque Quotidiano fa suo l’appello rimbalzato sui social e i blog di tutta Roma.

L’APPELLO –  Eugenia vive a Roma, precisamente a Casal Bertone, quartiere dove qualche notte fa alcuni delinquenti (non si possono chiamare vandali) hanno dato fuoco a macchine e motorini posteggiati in via Carlo Mezzacapo. La macchina nella foto è proprio quella di Eugenia, una piccola ed economica utilitaria ma preziosa come l’oro per una persona con le sue difficoltà. Ma Eugenia non si è arresa, e anzi ha tirato fuori le sue armi migliori, la sua tenacia e il suo sorriso, senza abbandonarsi alla disperazione, nonostante il pesante torto subito. Proprio per questo pensiamo sia giusto aiutarla con una piccola azione, un piccolo contributo non solo perché Eugenia se lo merita, ma che sia anche una risposta a chi distrugge questo quartiere, questa città, questa Nazione, giorno dopo giorno nell’indifferenza generale. Quindi mano ai portafogli gente, serve ‪#‎unamacchinaperEugenia‬.

È SUCCESSO OGGI...

Voto Elezioni Tagliando Antifrode

Elezioni, che cos’è il tagliando antifrode sulla scheda

0
Che cos'è il tagliando antifrode? Si entra in cabina elettorale, si vota, si esce ma é dopo non si mette subito la scheda all’interno dell’urna. Come già accaduto per le elezioni del 2018, sulle schede è applicato il cosiddetto tagliando antifrode

Elezioni 2022: ecco qual è l’affluenza alle 12

0
Alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12 ha votato il 18,39% degli aventi diritto, quando i dati sono circa alla metà (relativi a 4.014 comuni su 7.904)

15enne accusa l’allenatore di nuoto: «Violentata in un hotel a Roma»

0
Un allenatore di nuoto è stato denunciato con l'accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una atleta quattordicenne. L'episodio sarebbe avvenuto un anno fa nella Capitale in una camera d'albergo.

Estorsioni, droga e criminalità: arrestati “zì Sandro” e “Marione”

0
Marione e zì Sandro in manette. L’indagine era cominciata nel 2020 e ha ermesso di ricostruire un sistema di vendita di cocaina, hashish e marijuana ben strutturato e smantellato dalla squadra mobile di Roma