Roma, spadino e furgone bianco: ecco la tecnica usata per rubare motorini

0
Roma, spadino e furgone bianco: ecco la tecnica usata per rubare motorini

ARTICOLI IN EVIDENZA

Si servivano di un grosso furgone bianco per rubare motorini in giro per Roma ma una provvidenziale segnalazione telefonica ha messo fine alla loro redditizia attività. Nella serata di ieri è arrivata infatti al 113 una telefonata in cui si denunciava che due uomini avevano appena caricato e nascosto un motociclo su un furgone, allontanatosi subito dopo in direzione di viale Palmiro Togliatti.

LE INDAGINI – Gli agenti della polizia hanno così iniziato le ricerche dei due malviventi, anche nei pressi di alcuni campi nomadi presenti in quella zona. Il furgone segnalato è stato rintracciato e fermato in prossimità di Via delle Palme ma, durante la perquisizione, nel portabagagli sono stati trovati solo dei rottami in ferro, che i due uomini hanno giustificato come raccolta di metalli. Dalla perquisizione personale, però, uno dei due fermati è stato trovato in possesso di due chiavi alterate, i cosiddetti “spadini”, e di arnesi per lo scasso. Con successivi accertamenti gli agenti hanno scoperto l’esatto domicilio di uno dei due stranieri, diverso da quello indicato sul proprio documento.

L’ARRESTO – L’uomo, identificato per I. J. bosniaco di 26 anni, ha confessato agli agenti che in quel luogo avrebbero trovato anche una vespa rubata dallo stesso qualche giorno prima insieme al suo connazionale, S.A., di 28 anni. Sul posto i poliziotti hanno trovato due motocicli coperti da un telo, successivamente restituiti ai legittimi proprietari, ancora ignari del furto subito. I due stranieri, accompagnati al commissariato Tor Pignattara, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso, nonché per possesso di arnesi atti allo scasso e chiavi alterate e denunciati per ricettazione. Il furgone utilizzato dai due arrestati per trasportare il motociclo rubato è stato sequestrato.

 

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...