Gdf, Magliocco nuovo comandante provinciale. Presentati i risultati del 2014

0
Gdf, Magliocco nuovo comandante provinciale. Presentati i risultati del 2014
Giuseppe Magliocco

ARTICOLI IN EVIDENZA

Questa mattina presso la  caserma “F. Arcioni” in via Nomentana si è svolta la cerimonia di passaggio di consegne tra il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Roma – Generale di Brigata Ivano MACCANI – ed il Generale di Brigata Giuseppe MAGLIOCCO. Il Generale MACCANI assumerà l’incarico di capo Reparto presso il Comando Generale del Corpo. Il Generale MAGLIOCCO proviene dal Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata, dopo aver ricoperto numerosi incarichi operativi, fra cui quello di Comandante del Nucleo Polizia Tributaria di Roma e di Comandante Provinciale di Verona.

PASSAGGIO DI CONSEGNE – Il passaggio delle consegne è stata l’occasione per presentare i risultati ottenuti nel 2014 dalle Fiamme Gialle sui nostri territori. Solo per la lotta all’evasione del ‘sommerso’ in tutta la provincia la Guardia di Finanza ha effettuato lo scorso anno 792 verifiche fiscali e  1.800 controlli di più limitato spessore, contro  l’evasione  “di massa”. Solo nelle compravendite e nelle locazioni i controlli sono stati  784 riscontri che hanno portato alla scoperta di affitti “in nero” per oltre 13 milioni di euro.
Invece  per frode fiscale, omessa presentazione della dichiarazione, occultamento e distruzione delle scritture contabili, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, ecc., le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria  sono state 983  di cui 18 arrestate.

BENI SEQUESTRATI – A questi evasori sono stati sequestrati beni per circa 129 milioni di euro. Ma i controlli sono stati 16.785 solo per verificare l’emissione di ricevute e scontrini fiscali dai quali ben 10.060 (62,82%) hanno registrato delle irregolarità. Nell’ambito della lotta al lavoro “sommerso”, sono stati individuati invece 1.149 lavoratori “in nero” ed oltre 1.255 “irregolari”, impiegati presso 282 datori di lavoro.

GIOCO ILLEGALE – Veniamo al gioco illegale. Qui a  tutela del monopolio dello Stato sui giochi, scommesse e concorsi pronostici, sono state eseguite nell’intero territorio della provincia, 320 operazioni a contrasto del gioco d’azzardo tramite apparecchi da divertimento e intrattenimento e dell’esercizio abusivo di scommesse, che hanno portato alla denuncia di 102 persone all’Autorità Giudiziaria altre di 32 persone alla polizia all’Autorità di Pubblica Sicurezza. I sequestri tra personal computer, slot machine e videolottery sono stati 260.

REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Per quanto riguarda in reati contro la pubblica amministrazione nel 2014 sono state denunciate alla Magistratura 391 persone ed accertate frodi per oltre 141 milioni di euro. Sono, invece, 389 i “falsi indigenti” scoperti. Sul versante delle frodi nella sanità sono state 198 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, mentre ammontano a 9,5 milioni le truffe  ai danni degli Enti previdenziali ed assistenziali, con 115 persone deferite alla Magistratura. Sono state 397 (di cui 43 arrestate) le persone segnalate alla magistratura Autorità per reati contro la Pubblica Amministrazione, tra pubblici funzionari e privati. Mentre, per episodi di  “mala gestio”, sono stati 307 i pubblici funzionari e i privati segnalati alla Corte dei Conti per avere causato danni all’Erario per importi che superano i 852 milioni di euro. Inoltre  ammonta a 330 milioni il valore degli appalti pubblici irregolari intercettati, cui è seguita la denuncia di 103 persone di cui 5 arrestate. Risultati eccezionali anche nella lotta alla droga perché i controlli, porti e aeroporti  hanno portato al sequestro di 3,1 tonnellate, tra droghe “leggere” e “pesanti” (solo di cocaina 393 Kg) cui è seguita la denuncia  di 586 persone, di cui 238 in stato d’arresto.  Anche in attuazione del patto per “Roma Sicura” i finanzieri l’anno scorso hanno denunciato 1.372 persone e sequestrato circa 20 milioni di merce contraffatta, dai capi di abbigliamento e di pelletteria ai giocattoli, cosmetici e calzature, con un incremento  del 22% rispetto al 2013. Di questi oltre 9,6 milioni di pezzi sono stati sequestrati per violazioni alla normativa sulla sicurezza dei prodotti (prodotti medicali, cosmetici, occhiali e giocattoli). Infine a seguito di accertamenti sulle proprietà  immobiliari e mobiliari le Fiamme Gialle hanno sequestrato beni immobili e mobili, per oltre un miliardo con un rilevantissimo incremento dei sequestri rispetto allo scorso anno.

È SUCCESSO OGGI...