Roma, muore per un naso rotto. Anestesista nei guai

0
Roma, muore per un naso rotto. Anestesista nei guai

ARTICOLI IN EVIDENZA

Un’anestesia effettuata senza le dovute precauzioni e una 35enne muore. È successo a Roma al policlinico Casilino Nuovo dove una dottoressa è stata condannata a a un anno e sei mesi di reclusione.

I FATTI – Alessandra, questo il nome della vittima,  aveva avuto un banale incidente stradale in motorino e si era sottoposta a un intervento di riduzione in seguito alla rottura. Sarebbe dovuta restare in ospedale giusto il tempo della convalescenza e invece è uscita purtroppo cadavere per un’insufficienza cardio-respiratoria. Aveva una carriera da attrice in una compagnia dialettale. La pena emessa dal giudice della settima sezione penale, è stata comunque sospesa. Provvedimento che lo stesso magistrato ha però subordinato al pagamento di un risarcimento per i familiari che verrà stabilito in sede civile.

È SUCCESSO OGGI...