Ruspe in azione a Ostia: malori e momenti di tensione

0
Ruspe in azione a Ostia: malori e momenti di tensione

ARTICOLI IN EVIDENZA

Il primo vero intervento dopo la bufera di Mafia Capitale è arrivato. È iniziato questa mattina con ruspe e gru l’abbattimento dei chioschi abusivi sulle spiagge di Castelporziano. L’intervento è stato annunciato poco prima su Twitter da Stefano Esposito, senatore del Pd e commissario del partito per Ostia. «Ad Ostia si comincia abbattimento dei chioschi abusivi a Castelporziano#ruspedellalegalità», ha scritto Esposito, che è stato ‘ritwittatò dal presidente dem Matteo Orfini: «Con stefanoesposito a Ostia. Si comincia a rimuovere gli abusi sulla spiaggia di Castel Porziano. Già ieri il commissario del Pd romano aveva annunciato l’arrivo delle ruspe in seguito alla decisione del Tar di negare la sospensiva chiesta da Federbalneari sull’apertura dei varchi al mare voluta del Campidoglio. «Tar nega sospensiva: i varchi nel lungomare di Ostia apriranno. Nostra battaglia per la legalità continua, restituiremo ai romani il loro mare» aveva scritto in un tweet Orfini.

MALORI E CAOS – Alcune persone, probabilmente i proprietari e i gestori dei chioschi sgomberati, hanno accusato malori durante le operazioni della Polizia Locale di Roma Capitale che sta smantellando oggi due ‘cancellì, ovvero le spiagge libere (sono otto) del lido di Castelporziano, il primo e il sesto. I vigili urbani stanno rimuovendo tavolini, sdraio, recinzioni per riportare alla cubatura originale i chioschi «illegali» che come nel caso del sesto ‘cancellò superano di 100 volte il valore previsto per legge. A garantire la sicurezza pubblica sono presenti anche agenti di polizia e carabinieri, che stanno supervisionando le operazioni di sgombero mentre tecnici e operai si stanno occupando della rimozione anche di lampade e oggetti di arredamento dei chioschi.

REAZIONI – Il Consigliere Athos De Luca impegnato nella campagna per il ripristino della legalità e il libero accesso dei cittadini al litorale romano, esprime soddisfazione per gli interventi pianificati dall’amministrazione capitolina e iniziati questa mattina con le operazioni di demolizione degli abusi dei chioschi di Castelporziano.
“Un’azione – dichiara De Luca – che dopo anni riconsegna il libero godimento dei beni naturali e l’uso di un patrimonio costituito dal litorale romano, per troppo tempo sottoposto all’illegalità, all’abusivismo e all’infiltrazione della malavita”.
“Nelle prossime ore – conclude il rappresentante del PD – l’operazione “spiaggie pulite e libere”, interesserà le spiagge di Ostia con l’apertura di un congruo numero di varchi per il libero accesso al mare. I ricorsi presentati dai titolari delle concessioni degli stabilimenti, risultano inutili e pretestuosi, sappiano che il Comune violerebbe la legge se non facesse aprire i varchi”.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...