Spari a Roma, tre persone gambizzate finiscono in ospedale

0
Spari a Roma, tre persone gambizzate finiscono in ospedale

ARTICOLI IN EVIDENZA

Una persona ha fatto fuoco a bordo di una moto, ferendo tre persone che poi sono state operate in ospedale. Stetta nelle indagini della polizia sulla sparatoria dello scorso weekend avvenuta in via Amandola.

I SOCCORSI – I primi ad arrivare sul posto sono gli agenti del Commissariato San Basilio che, ricevuta la segnalazione dalla sala operativa di un giovane ferito da colpi d’arma da fuoco, si sono precipitati sul posto.
Qui hanno riscontrato l’effettiva presenza di un ragazzo a terra, cosciente, ma con una ferita alla gamba sinistra.
E’ stato richiesto dagli agenti l’invio di un’ambulanza che ha provveduto ad accompagnare il ferito, 19enne, presso il vicino ospedale.
Sul posto i poliziotti hanno sequestrato 6 bossoli e 2 ogive appartenenti ad una pistola calibro 9. Intervenuta anche una squadra della Polizia Scientifica per i rilievi di competenza.

LE INDAGINI – Successivamente, a seguito delle prime indagini, gli investigatori del Commissariato Sant’Ippolito e del Reparto Volanti, hanno accertato che, nella circostanza, erano rimaste ferite alle gambe anche altre due persone.
Queste, riuscite a scappare dal luogo dell’agguato si erano dirette presso l’abitazione di uno dei due. Qui, grazie all’aiuto di una terza persona erano state accompagnate in ospedale.

LA RICOSTRUZIONE – Ascoltati dagli inquirenti, hanno raccontato che mentre si trovavano nei pressi del mercato coperto, si sono avvicinati a loro due persone che, a bordo di una moto, hanno iniziato a sparare.
Tutti e tre i feriti sono stati sottoposti ad intervento chirurgico ma non corrono pericolo di vita. Sono in corso indagini da parte della Squadra Mobile per individuare i responsabili del ferimento nonché le motivazioni dell’accaduto.

È SUCCESSO OGGI...