Tivoli, un cipresso cade al cimitero: distrutte alcune tombe

0

Un cipresso questa mattina causa del forte vento è caduto su alcune tombe del Cimitero di Tivoli danneggiandole insieme ai fiori. L’albero è andato a finire su due file di tombe e il vialetto che le divide. Lo schianto ha danneggiato la parte esterna non colpendo le bare. Sul luogo presenti i tecnici dell’ufficio Ambiente del Comune di Tivoli e i volontari della Protezione civile del Gruppo operativo soccorso di Tivoli, intervenuti per rimuovere l’albero. Si conferma insomma il periodo di maltempo per Roma e il Lazio in generale. Colpa di un lembo del vortice polare che ha inviato una prima perturbazione, responsabile di un’ondata di piogge che si esaurirà nel corso di oggi, venerdì 30 gennaio. Sabato torna a peggiorare per un nuovo impulso con piogge, rovesci sparsi e ulteriore delle temperature, mentre le nevicate da 1200 metri si porteranno a quote di alta collina, a tratti, e localmente anche intorno ai 700 metri. Domenica ancora instabile sopratutto tra Lazio e bassa Toscana in attesa di una cessazione dei fenomeni che si confermerà lunedì. Martedì una nuova e più duratura fase di maltempo coinvolgerà le regioni tirreniche e il bersaglio principale sarà il proprio il Lazio. Periodo termicamente invernale con valori freddi che si confermeranno almeno per una settimana. Per rimanere costantemente informato sul tempo e sui possibili futuri cambiamenti climatici, segui i nostri aggiornamenti quotidiani. Vediamo, intanto, più nel dettaglio, la situazione di oggi e di domani.

IL TEMPO A ROMA – Meteo di venerdì: a Roma oggi cieli molto nuvolosi al mattino con deboli piogge, in temporaneo assorbimento nel pomeriggio, ma in ripresa dalla sera, sono previsti 12mm di pioggia. Durante la giornata di oggi la temperatura massima registrata sarà di 13.4°C, la minima di 5.4°C, lo zero termico si attesterà a 1545 m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Sudovest, al pomeriggio tesi e proverranno da Ovest-Sudovest. Allerte meteo previste: pioggia.
Meteo di sabato: a Roma domani giornata perturbata con piogge e rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco, sono previsti 18mm di pioggia. Durante la giornata di domani la temperatura massima registrata sarà di 10°C, la minima di 5°C, lo zero termico si attesterà a 1300 m. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Est, al pomeriggio deboli e proverranno da Sudest. Nessuna allerta meteo presente.

IL TEMPO NEL LAZIO – Meteo di venerdì: transita il fronte perturbato, seguito dall’ingresso aria più fredda in quota. Maltempo al mattino sulle zone interne, specie su quelle laziali, con precipitazioni diffuse anche abbondanti; maggiore variabilità invece sulle coste tra Toscana e alto Lazio, dove comunque si avrà la possibilità di qualche occasionale fenomeno. Nel pomeriggio maggiore variabilità con schiarite su coste e pianure adiacenti tra Toscana e Lazio, ancora qualche fenomeno altrove. Nella tarda serata/notte nuovo aumento dell’instabilità con piogge sparse specie tra bassa Toscana e Lazio, tempo asciutto sull’alta Toscana. Quota neve inizialmente intorno ai 1100-1400m, in progressivo calo durante il giorno fino a raggiungere i 600-800m durante i fenomeni notturni a ridosso dell’Appennino. Temperature in forte rialzo nei minimi in pianura, massime in lieve aumento; in calo in montagna dal pomeriggio. Venti forti occidentali in attenuazione la sera nell’interno, forti o molto forti in quota da Ovest. Mari agitati o molto agitati con mareggiate sulle coste.
Meteo di sabato: la saccatura artica presente sul cuore dell’Europa continua a governare il tempo anche sulle regioni centrali tirreniche inviando fredde correnti di libeccio in seno alle quali si muovono impulsi instabili. Giornata caratterizzata da nuvolosità irregolare con acquazzoni sparsi inizialmente più probabili su media Toscana e il medio-alto Lazio, dal pomeriggio in estensione a gran parte dei settori ma a carattere sempre irregolare. Maggiore instabilità su Lazio, Umbria e bassa Toscana dove si avranno fenomeni anche in serata e nottata, mentre tenderano ad esaurirsi su alta Toscana. Quota neve in rialzo da 500-700m a 900-1100m su Umbria e Lazio, da 500-800m in Toscana o localmente a quote inferiore a ridosso dell’Appennino. Temperature in calo nei minimi. Venti moderati in prevalenza da SO, fino a tesi sui mari ma in attenuazione e rotazione da ONO nella notte; moderati da SO in quota. Mari ancora molto mossi o agitati ma in attenuazione.

Foto: Gruppo operativo soccorso di Tivoli

[form_mailup5q lista=”tivoli”]

È SUCCESSO OGGI...