Linea Fl3 guasta, capotreno a pendolare di Ottavia: “Non fare foto”

0

“Non fare foto”. È categorica la capotreno nei confronti del pendolare, colpevole di voler riprendere l’ennesima odissea quotidiana dei passeggeri della Fl3 Roma-Viterbo. La situazione è di quelle a cui, purtroppo, siamo abituati da anni: un guasto ai binari, disagi, corse soppresse e persone ammassate come in carri bestiame nei pochi convogli che passano. Ingiustificabile, dunque, la censura del personale di Trenitalia.

IL RACCONTO DEL PENDOLARE – Cos’è successo ce lo racconta l’autore del video, Marco D.: “Ho aspettato alla stazione di Ottavia, in un freddo gelido, il treno delle 8.20. Ma è stato soppresso. Poi quello delle 8.43. Saltato anche quello. Poi quelli delle 8.50 e delle 9.05. Soppressi anche quelli. Alla fine passa un treno alle 9.25 ma è strapieno di gente. Non si riesce a salire. Chiedo spiegazioni alla capotreno e mi dice che non sa niente. La stessa risposta che ci danno tutte le volte che ci sono questi guasti. Mi dice che lei comunque viene da Viterbo e che ‘purtroppo’ deve fare tutte le fermate. Le rispondo ‘ok, però non si riesce a entrare’ e lei mi fa ‘eh, lo so’. Io intanto stavo riprendendo il treno pieno. Lei vede che sto armeggiando col cellulare e mi fa ‘sì ma non fare foto’. Spengo il cellulare ma le chiedo il perché. Lei non mi dà alcuna risposta. Se uno non fa il biglietto gli fanno giustamente la multa. Io però pago regolarmente l’abbonamento mensile e regolarmente subisco questi disservizi da Terzo Mondo con ripercussioni pure sul lavoro. Però i soldi indietro mica me li danno. È giusto andare avanti così?”. Già, è giusto?

È SUCCESSO OGGI...