L’Isis torna a minacciare: «Colpiremo Roma»

0

L’Isis torna a pronunciare la parola Roma e lo fa ancora con lo strumento delle minacce. Nuovo appello dello stato islamico ad attacchi terroristici. “colpite i crociati nel loro territorio e ovunque si trovino”, dice il portavoce abu muhamad al adnani in un lungo messaggio audio. lo riferisce il site. nell’appello ai jihadisti, l’isis torna anche a minacciare roma indicandola come meta da conquistare: “presto con il potere e la forza di allah,la campagna dei crociati sarà spezzata. e dopo ci incontreremo a gerusalemme e avremo un appuntamento a roma”,dice adnani.

IL GOVERNO – Il Vaticano prossimo obiettivo del terrorismo islamico? «In riferimento a queste notizie abbiamo ulteriormente verificato e a noi non risulta». A dirlo il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che a Radio 24 ricorda: «Il Vaticano è stato più volte citato da chi si è autoproclamato Califfo e ha messo la bandiera nera sulla cupola di San Pietro. Non è un messaggio difficile da interpretare, noi non sottovalutiamo nessuna ipotesi e nessun indizio». Infine, sottolinea: «Non dobbiamo creare un eccesso d’allarme ma non esiste un paese a rischio zero».

LA MINACCIA – La terribile minaccia era stata riferita in apertura del telegiornale dalla tv di Stato israeliana, Canale 1. Anche la Bild tedesca cita informazioni ottenute dalla National Security Agency (Nsa) americana.
Già ieri, a piazza San Pietro per l’Angelus di Papa Francesco le misure di sicurezza sono state visibilmente rafforzate.

È SUCCESSO OGGI...