Lazio, Mauri: «Sogno la Champions. Il carcere mi ha cambiato»

0
Lazio, Mauri: «Sogno la Champions. Il carcere mi ha cambiato»
Stefano Mauri

ARTICOLI IN EVIDENZA

«La storia del calcioscommesse mi ha cambiato, il carcere mi ha segnato profondamente». Sembrano sincere le parole di Stefano Mauri, che si è raccontato in una intervista alla Gazzetta dello Sport.

CONFESSIONI E SOGNO CHAMPIONS – Il centrocampista della Lazio continua a dirsi innocente e pronto a dimostrare senza ombra di dubbio la sua estraneità a questi fatti. «Apprezzo il mio lavoro e non mi faccio condizionare dal resto». Ammette qualche colpa ma l’unico rimpianto è la Nazionale: «Ho giocato senza mai trovare continuità. Il calcio ora è solo un gioco». E punte decisamente sulla sua squadra e sul campionato in corso, sognano l’Europa che conta: «Faremo di tutto per andare in Champions. Questa Lazio è una delle più forti degli ultimi anni, anzi la più forte dove ho giocato».

LA FIDUCIA RITROVATA –  Stefano Mauri si sente più sicuro e sta vivendo una sorta di seconda giovinezza ed è pronto a rincorrere quel terzo posto che manca ai biancocelesti da un po’. Pioli ha grande fiducia in lui, lo fa giocare in una posizione piuttosto avanzata e questo gli ha permesso di segnare sei gol fino a questo momento. Insomma, la storia del calcioscommesse sembra averlo rinforzato ed è quello che sperano i suoi tifosi.

È SUCCESSO OGGI...