Mafia Capitale, M5S chiede di sciogliere il Comune di Roma

0

È bufera a Roma sull’inchiesta mafia e appalti che vede oltre 100 indagati e 37 arresti. Il Movimento Cinque Stelle ha chiesto oggi di sciogliere la giunta del Campidoglio.

LA CONFERENZA – “Ci sono tutti i presupposti per sciogliere il Comune di Roma per mafia”, ha detto il deputato Alessandro Di Battista, uno dei cinque componenti del “direttorio” che da alcuni giorni affiancano Beppe Grillo alla guida del M5s.

In una conferenza stampa trasmessa in diretta dal Campidoglio sul blog di Grillo, Di Battista ha detto che il movimento chiederà un incontro la prefetto della Capitale per sollecitare lo scioglimento.

Intanto, sempre oggi, Alemanno – indagato per associazione mafiosa in un’inchiesta che ha visto arrestate o indagate diverse persone a lui legate – ha annunciato sul proprio blog di essersi auto sospeso dagli incarichi che aveva Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, il partito di destra guidato da Giorgia Meloni.

LE ACCUSE – “La mafia e” un affare dei partiti degli ultimi 20 anni che hanno spadroneggiato in Italia. E” una piovra”. Lo dice Luigi Di Maio del direttorio del M5S, nel corso di una conferenza stampa in Campidoglio sull”indagine che ha coinvolto la Capitale. “Sono tutti coinvolti- continua- oggi grazie a Renzi e al suo alleato del Nazareno si sta dando al mondo l”immagine di un Paese dove muoiono le imprese e nascono nuove mafie. Il sindaco Marino e” una foglia di fico messa li” dal sistema all”interno del quale ci sono dei criminali. Lui non e” degno di fare il sindaco di Roma, non per collusione ma per incapacità».

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

 

È SUCCESSO OGGI...