Vaccino influenza: salgono a 7 le morti sospette

0
Vaccino influenza: salgono a 7 le morti sospette

ARTICOLI IN EVIDENZA

Salgono a 7 i casi di morti sospette da vaccino anti-influenzale. E ora è psicosi collettiva. L’azienda Usl di Parma ha segnalato al ministero dalla Salute un nuovo caso. Si tratta di un 80enne di Parma, affetto da una grave patologia cronica, è deceduto nell’arco delle 48 ore dopo la somministrazione del farmaco e per questo motivo è stata attivata la segnalazione all’Aifa. L’anziano deceduto a Parma, il cui caso è stato segnalato al ministero dalla Salute, non era stato vaccinato con un campione del farmaco inserito nei lotti bloccati dall’Aifa nei giorni scorsi. Lo spiegano fonti mediche dell’Azienda Usl di Parma.

NEL LAZIO – «La Regione Lazio ha dato disposizione a tutte le Aziende sanitarie locali di sospendere, in via precauzionale e in attesa delle comunicazioni ufficiali dell’Aifa, la distribuzione e la somministrazione del vaccino Fluad in giacenza a prescindere dai lotti segnalati». comunicarlo, in una nota, la Regione Lazio.

LEGGI ANCHE: Vaccino, 5 morti sospette. Aperta inchiesta

DOSI SOSPETTE – «Le dosi dei lotti sospetti sono complessivamente 57 mila su un totale di farmaci ordinati pari a 947 mila dosi. La campagna è già a due terzi dell’obiettivo stabilito – si legge nella nota – La Regione Lazio che ha un elevato livello di copertura grazie anche all’impegno dei Medici di medicina generale, nel sottolineare l’assoluta importanza e utilità del piano antinfluenzale in atto, conferma che il Fluad rappresenta solo una minima parte del totale dei vaccini utilizzati».

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...