Regione Lazio, al via il nuovo campus universitario di Cassino

0

Duecento nuovi posti letto, palestre, campi sportivi e un nuovo rettorato, per una spesa complessiva di 13,6 milioni di euro di cui circa 8 finanziati dalla Regione Lazio. Sono le nuove residenze di Laziodisu e il nuovo campus universitario dell’Università degli studi di Cassino, inaugurati oggi nel comune in provincia di Frosinone dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dal vicepresidente, Massimiliano Smeriglio e dal rettore dell’Università di Cassino, Ciro Attaianese.

FINO A 346 POSTI LETTO – In corso anche la realizzazione di un secondo lotto che porterà gli alloggi del campus a 346 posti letto complessivi, mentre a fianco del già esistente Palazzo degli studi economici e giuridici è attesa la realizzazione della mensa e del Palazzo degli studi di Lettere. Attualmente all’Università di Cassino studiano circa 10mila studenti e sono impegnati 317 docenti impegnati su dodici corsi di laurea e 17 corsi di laurea magistrale attivi. Il nuovo studentato va a sostituire il vecchio immobile di via Arigni (67 posti letto, di cui alcuni non agibili) e i 10 appartamenti a via Madonna di Loreto (60 posti “inadatti allo studio e alla residenza degli studenti”).

LE PAROLE DI ZINGARETTI – “Oggi è un giorno importante- ha commentato Zingaretti- l’Università di Cassino sta diventando una delle eccellenze di questa regione e ne abbiamo un assoluto bisogno”. Secondo il presidente, “per rimettere in piedi l’economia bisogna riprendere a investire su formazione ricerca e sapere. Oggi abbiamo dimostrato che possiamo lavorare insieme e con la giusta collaborazione possiamo cambiare le cose. Quello che è accaduto in questi anni in questo settore – ha concluso Zingaretti – così come in molti altri è questo: troppe promesse e troppi impegni non mantenuti. Oggi invece è un passo avanti verso qualcosa di veramente diverso”.

IL RETTORE DI CASSINO – “Spesso si inaugurano opere non finite- ha commentato invece Attaianese- questa cerimonia è invece all’insegna della concretezza. C’è dentro questi eventi anche la capacità di guardare avanti, la capacità gestionale coniugata con la politica. Avevamo immaginato un campus che non fosse solo una somma di edifici, ma anche una struttura a misura di studente che potesse integrarsi con la citta”, nonostante la scarsità dei mezzi economici”. Inoltre, ha aggiunto il rettore, “grazie al nuovo rettorato abbiamo azzerato i fitti passivi: questa è la vera spending review”. Attaianese infine ha sottolineato la “ottima collaborazione con la Regione Lazio”.

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...