Balduina, botte e rapine: presa la banda degli incappucciati

0
Balduina, botte e rapine: presa la banda degli incappucciati

ARTICOLI IN EVIDENZA

Sono tutti italiani, provenienti da Fiumicino e da quartieri di Roma come Montespaccato e Monte Mario, i quattro ragazzi identificati da Polizia e Carabinieri a seguito del pestaggio avvenuto alla Balduina la notte tra il 2 e il 3 ottobre scorsi da parte di un gruppo di incappucciati armati di spranghe. Gli agenti del commissariato Monte Mario e i militari del Nucleo operativo della compagnia Roma Trionfale hanno eseguito due fermi nei confronti di un 19enne e di un 17enne ritenuti responsabili, insieme ad altre due persone denunciate a piede libero, dell”aggressione al 29enne in largo Lucio Apuleio e di quella alla coppia di fidanzati in via Diano Marino, poco lontano dal luogo della prima.

LE TELECAMERE – Grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza di un tabaccaio, le forze dell”ordine sono risaliti all”identita” del ”branco”. Nel video, infatti, i quattro sono stati ripresi mentre si travisavano il volto con bandane e cappucci. Carabinieri e Polizia sono partiti dall”identificazione di uno dei soggetti, gia” noto alle forze dell”ordine per reati specifici, e hanno ricostruito la sua cerchia di amicizie arrivando anche agli altri componenti della gang. Preziose per le indagini si sono rivelate anche le testimonianze della madre del 29enne picchiato a largo Lucio Apuleio che, dal balcone, ha visto i quattro mentre si coprivano il volto. La donna non e” stato in grado di riconoscerli, ma ha fornito comunque elementi utili agli investigatori.

LE AGGRESSIONI – Non lontano dal posto in cui e” stato aggredito il giovane, poi, le forze dell”ordine hanno trovato anche uno dei bastoni utilizzati per colpire la vittima. Per quanto riguarda le motivazioni delle due aggressioni, a seguito di cui i malcapitati sono stati anche rapinati dei telefoni cellulari, secondo gli investigatori si e” trattato di una bravata. Mentre i due fermati avevano precedenti specifici, gli altri due possono essere definiti dei ”bravi ragazzi”.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...