Ss Lazio, effetto Olimpico: sorpresa Gentiletti e Braafheid

0

I primi tre punti di campionato arrivano all’Olimpico, nel match vinto contro il Cesena e con i gol firmati da Candreva (il nuovo capitano o la nuova bandiera che dir si voglia), da Parolo (il nuovo che avanza) e da Mauri (vecchia guardia). Insomma Pioli ha guidato questo gruppo alla vittoria, grazie anche ai ritrovati tifosi che in tanti sono accorsi domenica a sostenere la squadra.

ENTUSIASMO SUGLI SPALTI – Un’atmosfera biancoceleste allo stadio Olimpico come non si vedeva da tanto tempo, sostegno alla squadra ma anche contestazione a Lotito, ma soprattutto tanta voglia di tornare a tifare Lazio. Un’immagine (oltre 30.000 spettatori) che ha sorpreso anche i nuovi arrivati Gentiletti e Braafheid.

LE CONDIZIONI – Marchetti da mercoledì dovrebbe tornare in gruppo, finora nessuno lo ha voluto rischiare, facendolo allenare a parte. Non ha giocato nemmeno le partitelle e così hanno trovato spazio ancora una volta Berisha in campo. Per il resto dei giocatori: Gentiletti ha rimediato  dei punti di sutura a cuoio capelluto, ma la sua ferita non ha avuto altre conseguenze. Djordjevic ha una contusione muscolare, ma il giocatore sta già facendo le cure necessarie. Affaticamento per Lulic e Candreva, Radu e Gonzalez stanno recuperando man mano, Ederson a breve in gruppo.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE – Lotito ha voluto sottolineare: «Le mie congratulazioni ai ragazzi e al tecnico Pioli per la grande gara disputata ieri col Cesena. Era importante partire con il piede giusto in casa ed offrire un bello spettacolo ai nostri tifosi. C’è stata grande soddisfazione nel rivedere tutti i settori dello stadio sostenere la squadra con l’entusiasmo di una volta che mi auguro ci accompagnerà per tutto il prosieguo del campionato».

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...