Rai, la rivoluzione Renzi è inziata: chi prenderà il posto di Leone

0
Rai, la rivoluzione Renzi è inziata: chi prenderà il posto di Leone
giancarlo leone rai

ARTICOLI IN EVIDENZA

Giggino Gubitosi in Presta dovrebbe essere costretto a lasciare a breve la direzione generale della Rai per un prestigioso impegno (da definire), la Presidente Anna Maria Tarantola, la dolce nonnina del carosello di tanto tempo fa, potrebbe uscire in tandem da viale Mazzini e approdare alla presidenza del centro sportivo della Banca d’Italia, @Giankaleone, ormai in uscita da Raiuno, potrebbe finire in una panchina del quartiere Prati come pensionato.

LA STAGIONE PIÙ CALDA – La stagione più calda per la Rai è iniziata. La rivoluzione Renziana è alle porte. L’incarico più prestigioso andrebbe a Campo dall’Orto che parla in numerose interviste come se fosse già il nuovo direttore generale della Rai. Walter Veltroni (papà illustre) dopo aver fatto vincere al premio Strega ancora una volta un suo pupillo, ovvero Francesco Piccolo, si rincuora con un’intervista al Corriere della Sera dove fa dichiarazioni da Presidente della Rai. I giochi sembrerebbero chiusi per i due ruoli più importanti. E Raiuno? La partita ad ostacoli si è avviata a tutto gas. Il candidato più accreditato per sostituire Giancarlo Leone (papà illustre) sembrerebbe Paolo Ruffini (papà illustre), in agguato dal binario di Sat 2000, potente e stimato, anche se il consigliere di amministrazione della Rai Antonio Verro ha mostrato in una dichiarazione ufficiale la sua contrarietà a un ritorno in Rai sia di Ruffini che di Santoro.

LORENZO MIELI – Si parla molto anche di Lorenzo Mieli (papà illustre) che ha un intreccio di famiglie importanti nella sua vita pubblica e privata che per citarle tutte ci vorrebbe uno stradario di Roma. Produttore, creativo, reduce dal costoso Masterpiece, il programma su Raitre che avrebbe modificato il modo di far cultura nel mondo, ma che è stato chiuso per floppite acuta. Unico difetto: ha troppi protettori che gli vogliono “bene”. Mediaset e Sky invece stanno sostenendo con grande passione la candidatura di Angelo Teodoli  che potrebbe, sotto la solita spinta di Antonio Marano vicedirettore generale, passare da Raidue a Raiuno. Una scelta strategica che sarebbe molto apprezzata dalla concorrenza, dopo le picconate di Giancarlo Leone potrebbe arrivare la ruspa di Teodoli.

IL COLPO DI SCENA – Il colpo di scena potrebbe essere invece rappresentato da Tinny Andreatta (papà illustre) attuale direttore di Rai Fiction. Astuta ed efficiente, ambiziosa, molto sostenuta dalla Lux Vide dei Bernabei, anche se lo scandalo Ior-Lux potrebbe essere un ostacolo per la sua ascesa. Resta comunque la candidata più probabile. La direzione di Raifiction  potrebbe vedere come nuovo direttore Luca Milano (papà illustre) uomo di fiducia da sempre dell’Andreatta. Comunque la danza è partita e noi ci divertiremo a seguire le evoluzioni di tutto il corpo di ballo. A proposito, ma per coprire i ruoli più importanti in Rai è  necessario avere alle spalle sempre un papà illustre?

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU MALEDETTA TV DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”5″]

È SUCCESSO OGGI...