Fori Imperiali, scatta la fase due della pedonalizzazione

0
Fori Imperiali, scatta la fase due della pedonalizzazione

ARTICOLI IN EVIDENZA

Parte a Roma la fase due della pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali. Da sabato 26 giugno al 31 agosto, la circolazione sul tratto di via dei Fori Imperiali tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo sarà consentita solo a bici e autobus. Nelle stesse date partirà la chiusura h24 al solo traffico privato del tratto tra piazza Venezia e largo Corrado Ricci.

LA SPERIMENTAZIONE – Per ora, vista la finestra temporale delle nuove misure, si tratta di una prima sperimentazione. «Abbiamo lanciato un nuovo step verso la pedonalizzazione totale dei Fori Imperiali e dell’area archeologica centrale – ha detto nei giorni scorsi il sindaco di Roma, Ignazio Marino, presentando la novità insieme agli assessori alla Mobilità e al Commercio, Guido Improta e Marta Leonori -. Questo è un nuovo tassello della città che vogliamo, dove il Centro storico è protetto dal grande numero di veicoli a motore e dall’eccessiva concentrazione delle polveri sottili. È un problema ambientale e sanitario ma anche di tutela del nostro patrimonio archeologico».

ZTL E FESTIVI – La nuova fase della sperimentazione di via dei Fori Imperiali prevede poi l’estensione dell’orario della ztl del Centro storico fino alle 19. Inoltre, in aggiunta alla tradizionale pedonalizzazione domenicale e festiva, il piano avvia anche la chiusura integrale di tutta via dei Fori Imperiali per l”intero week-end, comprendendo quindi anche il sabato dalle 9 alle 19.

LE MODIFICHE ALLA CIRCOLAZIONE PRIVATA – La circolazione privata subirà naturalmente alcune deviazioni. I veicoli privati provenienti da via del Teatro Marcello e diretti verso Termini o l’Esquilino saranno indirizzati su via IV Novembre. Un’alternativa, per chi è diretto a San Giovanni da piazza Venezia, sarà il passaggio su via del Teatro Marcello e quindi verso il Circo Massimo. Infine, l’ultimo tratto di via Cavour prima di largo Corrado Ricci sarà dotato di un percorso di inversione di marcia. Quindi, ha ricordato lo stesso Marino, «sarà consentita, come unica eccezione, il passaggio nella parte della strada da largo Corrado Ricci al Colosseo ai soli ncc con a bordo una persona diversamente abile».

DOPO IL 31 AGOSTO – Che cosa succederà il giorno dopo il 31 agosto, data indicata come conclusiva della sperimentazione? «Difficilmente l’amministrazione farà passi indietro – ha chiarito poi Improta – la sperimentazione si riferisce alla durata, non alla direzione delle decisioni. Il progetto di pedonalizzazione è un work in progress che passa anche attraverso la sensibilizzazione dei cittadini. Su questo tema il nostro compito è quello di creare le migliori condizioni di vivibilità e mobilità e di far riscoprire ai romani un’area che non può continuare a essere una zona di attraversamento per pochi».

FORI TOTALMENTE PEDONALI IN 4 ANNI – «Spero in una pedonalizzazione integrale di via dei Fori Imperiali prima della fine della consiliatura – ha detto Marino – Ma il progetto deve essere assonante con tutto ciò che stiamo cercando di fare con i trasporti pubblici. Per questo motivo serve un finanziamento adeguato per il nostro tpl».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU CAMPIDOGLIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]

È SUCCESSO OGGI...