Regione Lazio, spending review: niente aumento Irpef per 1,2 milioni

0
Regione Lazio, spending review: niente aumento Irpef per 1,2 milioni

ARTICOLI IN EVIDENZA

Estensione della platea degli esenti dal pagamento dell”addizionale Irpef, enti soppressi, riduzioni del numero dei componenti degli organi di controllo degli enti del Servizio sanitario regionale, e di quelli di revisione dei consorzi di bonifica, dell”Istituto di studi giuridici del Lazio ”A.C. Jemolo”, dell’Istituto regionale per le ville tuscolane (Irvit), dell’Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio (Arsial) e degli enti regionali di gestione delle aree protette, altre razionalizzazioni rispetto a quelle già stabilite nella manovra varata a dicembre e modifiche alle leggi. Il tutto in 42 articoli e 2 allegati. E’ il provvedimento collegato al bilancio della Regione Lazio, in discussione in Consiglio regionale. Con oltre 2.000 emendamenti presentati.

NO ALL’AUMENTO IRPEF – Come già annunciato qualche mese fa, la proposta di legge dispone, per il 2014, l’esenzione dalla maggiorazione dell’aliquota dell’addizionale regionale all’Irpef, pari allo 0,6%, oltre che per tutti gli scaglioni di reddito superiori a 15.000 euro, anche per chi ha un reddito imponibile fino a 28.000 euro. Viene poi disposta la chiusura dell’agenzia regionale per i beni confiscati alla criminalità organizzata nel Lazio (Abecol), del Consorzio di gestione delle grotte di Pastena e Collepardo e del comitato tecnico-scientifico per l’ambiente. Inoltre, con l’articolo 8, che modifica la legge istitutiva dell’Arpa, viene sostanzialmente messo fine dopo 8 anni al commissariamento dell’agenzia regionale per la protezione ambientale ed entro novanta giorni dalla pubblicazione del collegato la giunta provvederà a nominare il nuovo direttore generale. Novità anche per l’Arsial, l’Agenzia regionale di sviluppo e innovazione dell’agricoltura, che non avrà più un cda ma solo un amministratore unico.

RIDOTTI I CONTROLLORI – Nasce il principio della riduzione del numero dei componenti degli organi di controllo anche per gli enti del Servizio sanitario regionale. La modifica dell’articolo 10 della legge regionale numero 18/1994 riduce il numero dei membri del collegio sindacale delle aziende sanitarie locali dagli attuali cinque membri effettivi e due supplenti a tre membri effettivi e un supplente. Queste disposizioni saranno estese anche alle aziende ospedaliero-universitarie, all’Ares 118 e agli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. Restando in tema di sanità, tra i requisiti per l”accesso alla carica di direttore sanitario e di direttore amministrativo, viene introdotta l’esperienza quinquennale, istituendo appositi elenchi di idonei di aspiranti all’incarico, in possesso dei requisiti, da aggiornare con cadenza biennale.

LAVORO E APPRENDISTATO – Provvedimenti anche per rilanciare il lavoro. Con l’articolo 34 si dà impulso alla ripresa e allo sviluppo economico delle imprese che operano nel settore dell’edilizia abitativa, particolarmente colpite dalla crisi economico-finanziaria nazionale ed internazionale. Le modalità di attuazione del programma di investimenti verranno definite con deliberazione della Giunta regionale. Inoltre, la semplificazione degli adempimenti amministrativi a carico delle imprese che operano sul territorio regionale à al centro dell’articolo 13, relativo allo Sportello unico per le attività produttive (Suap). Nel testo viene modificata la legge regionale che disciplina una serie di interventi a sostegno dello sviluppo e dell’occupazione nelle aree interessate dalla crisi dello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano. Cambia anche la legge istitutiva della società regionale Lazio service, che svolgerà solo attività connesse all’esercizio di funzioni amministrative.

SOSTEGNO ALL’AUDIOVISIVO – Viene istituito un apposito fondo di rotazione per la concessione di prestiti a tasso agevolato per sostenere le industrie cinematografiche e audiovisive del territorio del Lazio. Ancora, i Comuni potranno attribuire valenza turistica per le proprie aree demaniali. Questa introduzione e la conseguente maggiorazione dei canoni concessori produrranno un incremento degli introiti regionali derivanti dall’applicazione dell’imposta regionale. Sempre i Comuni potranno ricevere interventi di sostegno per la valorizzazione e la promozione economica del litorale laziale e nel bilancio dell’ente verrà creato il fondo per il riequilibrio territoriale dei Comuni del Lazio, con una dotazione poco superiore agli 85 milioni di euro nel triennio 2014-16. L’articolo 20 promuove l”acquisizione dei terreni agricoli da parte dei conduttori, con particolare riferimento ai giovani, per disincentivare l”abbandono delle colture e sostenere la vocazione agricola della Regione.

IMPIANTI SPORTIVI – Nella proposta c’è spazio anche per lo sport: nell’ambito del programma straordinario sull’impiantistica sportiva, verranno incluse anche proposte di altri enti e organismi pubblici o privati senza scopo di lucro. In tema di riduzione dei costi, l’articolo 15 prevede la riduzione del 30% della contribuzione della Regione agli organismi pubblici comunque denominati, tranne che alle società direttamente o indirettamente partecipate. L’ente di via Colombo manterrà la sua partecipazione in Alta Roma, mentre cederà quella in Tecnoborsa. Vengono istituiti il catalogo regionale dei sinkhole (fenomeni naturali di sprofondamento, in aree di pianura), la consulta dei servizi regionali per l’impiego del Lazio e quella dei lavoratori atipici e dei libero professionisti appartenenti alle professioni ordinistiche e non ordinistiche del Lazio. Infine, per chi viene sorpreso sugli autobus senza biglietto, viene modificata la legge regionale 52 del 1982, introducendo la possibilità, similmente a quanto previsto per le contravvenzioni automobilistiche, del pagamento della sanzione minima ridotta della metà se questo viene effettuato entro il termine di cinque giorni dalla contestazione.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]

È SUCCESSO OGGI...