Ardea, ristorante trasformato in minimarket della droga

0
Ardea, ristorante trasformato in minimarket della droga

ARTICOLI IN EVIDENZA

A pochi giorni di distanza dall’ultima operazione antidroga i Carabinieri della Tenenza di Ardea, l’altra sera, a conclusione di un articolato servizio di osservazione che si è protratto per diversi giorni, hanno arrestato un barista 44enne del luogo, gravato da vari precedenti penali, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LE INDAGINI – I militari, avendo avuto il sentore delle attività illecite che l’uomo conduceva, da diversi giorni stavano monitorando gli spostamenti anomali dell’uomo che lavora in un bar/ristorante di Ardea come barista. L’altra sera, creatasi l’occasione giusta, i militari hanno deciso di far scattare il blitz procedendo ad un’accurata perquisizione personale e domiciliare. I Carabinieri, all’interno di un magazzino della struttura recettiva in cui l’uomo aveva nascosto la sostanza stupefacente di vario tipo all’insaputa dei gestori, hanno rinvenuto e sequestrato kg. 2,1 di Marijuana, conservati in due bustoni di cellophane, gr. 400 di hashish, suddivisi in 4 panetti di 100 gr. cadauno, gr. 41 di cocaina, nonché materiale vario per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente. L’uomo è stato così tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Velletri in considerazione dei suoi precedenti e del quantitativo di sostanza rinvenuta.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ARDEA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”32″]

È SUCCESSO OGGI...