Guasto alla rete Wind: disagi a Roma e provincia

0
Guasto alla rete Wind: disagi a Roma e provincia

ARTICOLI IN EVIDENZA

Quasi risolti i problemi che hanno colpito gli utenti Wind da stamattina lasciando cellulari e telefoni fissi senza rete. A quanto riferisce l’operatore a IlSole24Ore, “adesso i disservizi riguardano solo alcune aree isolate. Ancora ignoti i motivi: stiamo investigando”. Altroconsumo però annuncia una possibile class action. In effetti sono tornati operativi i cellulari di alcuni utenti Wind che abbiamo provato a chiamare e che fino a pochi minuti fa risultavano disattivi.

COLPITA ROMA E PROVINCIA – Anche Roma e provincia rinetrano nella lista dei territori colpi dal problema. In particolare le zone del centro e del Litorale.

POLEMICHE – Tuona la deputata del Partito democratico componente della commissione Telecomunicazioni, Lorenza Bonaccorsi: «L’Agcom e l’Antitrust chiedano spiegazioni a Wind per il pesante blackout che ha colpito la rete internet e della telefonia fissa e mobile». «Sui social network – spiega Bonaccorsi – si sono riversati migliaia di utenti che protestano per il blocco del servizio». «A parte uno scarno comunicato di Wind, che parla di generiche “difficoltà”, non ci sono informazioni sulla durata del black-out e gli utenti sono stati lasciati sostanzialmente abbandonati per ore. Lavoratori, professionisti, imprenditori, famiglie: sono rimasti tutti al buio. E’ opportuno – conclude la parlamentare – che le autorità di vigilanza verifichino cosa è successo e a chi vanno attribuite le responsabilità».
Proteste anche da Altronsumo, a quanto riferisce al nostro sito Marco Pierani, il responsabile dei rapporti istituzionali: “Si tratta di un evento gravissimo con un impatto notevole su un numero elevatissimo di consumatori sia sul fisso che sul mobile, considerato che in entrambi i casi la base clienti di Wind è molto ampia. Altro aspetto negativo è che Wind non ha fornito informazioni sulla causa che ha scatenato questo disservizio di massa né ha fatto sapere in che tempi il tutto sarebbe stato risolto, alcuni clienti Wind giustamente arrabbiati si sono infatti anche rivolti a noi per avere chiarimenti e tutela”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...