Comune di Roma, Ignazio Marino esce dal Campidoglio e viene insultato

0
Comune di Roma, Ignazio Marino esce dal Campidoglio e viene insultato

ARTICOLI IN EVIDENZA

Mattinata di fuoco in piazza del Campidoglio dove la protesta di circa diecimila dipendenti del comune di Roma (su 24mila totali) contro il taglio al salario accessorio si è articolata in colorate e rumorosi cori e sit in. Nel cuore della protesta, proprio durante il sit in, il sindaco Ignazio Marino è apparso sulla scalinata d’ingresso di palazzo Senatorio. Un gruppo formato da qualche decina di manifestanti si è accorto della sua presenza e gli ha indirizzato cori e insulti, tra cui “Buffone, buffone”. Il primo cittadino, prima di varcare la soglia d’ingresso, si è girato e sorridendo ha salutato i suoi contestatori.

LA RISPOSTA RABBIOSA DELLA FOLLA – Che hanno risposto con rabbia, anche se poi l’episodio è finito lì. Il sindaco, che non ha risparmiato parole forti contro i sindacati, è stato comunque a lungo contestato dai manifestanti, i cui umori sono stati raccolti dall’agenzia Dire. «Con questo sindaco non si è fatto alcun passo in avanti ma solo indietro» hanno detto i dipendenti del Municipio XV. I lavoratori, riconoscibili dalla maglietta e dallo striscione con lo slogan ”Noi ci siamo, nun ce tocca”. I lavoratori puntano il dito contro l’Amministrazione.

LA PRIMA VOLTA IN QUESTO MODO – «Io lavoro in Municipio da anni- afferma una signora- e questi problemi esistono solo da quando c’è questo sindaco, le nostre condizioni lavorative non sono mai state ottimali ma almeno abbiamo sempre avuto quanto ci spetta. Il salario accessorio non è accessorio, ma vitale per chi guadagna poco più di mille euro al mese». Attorno a mezzogiorno, con un girotondo delle maestre degli asili comunali intorno al Marco Aurelio scandito dal coro “Siamo noi, i pilastri della scuola siamo noi”, si è conclusa la lunga mattinata di protesta dei dipendenti del Comune di Roma.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU METEO ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]

È SUCCESSO OGGI...

Voto Elezioni Tagliando Antifrode

Elezioni, che cos’è il tagliando antifrode sulla scheda

0
Che cos'è il tagliando antifrode? Si entra in cabina elettorale, si vota, si esce ma é dopo non si mette subito la scheda all’interno dell’urna. Come già accaduto per le elezioni del 2018, sulle schede è applicato il cosiddetto tagliando antifrode

15enne accusa l’allenatore di nuoto: «Violentata in un hotel a Roma»

0
Un allenatore di nuoto è stato denunciato con l'accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una atleta quattordicenne. L'episodio sarebbe avvenuto un anno fa nella Capitale in una camera d'albergo.

Estorsioni, droga e criminalità: arrestati “zì Sandro” e “Marione”

0
Marione e zì Sandro in manette. L’indagine era cominciata nel 2020 e ha ermesso di ricostruire un sistema di vendita di cocaina, hashish e marijuana ben strutturato e smantellato dalla squadra mobile di Roma

Elezioni 2022: ecco qual è l’affluenza alle 12

0
Alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12 ha votato il 18,39% degli aventi diritto, quando i dati sono circa alla metà (relativi a 4.014 comuni su 7.904)