Rignano Flaminio, processo d’appello per i presunti abusi all’asilo

0

Nuovo capitolo della vicenda che ha sconvolto la cittadina di Rignano Flaminio, a nord di Roma. Due condanne e tre assoluzioni. È la richiesta formulata dal procuratore generale, Giancarlo Amato, durante la sua requisitoria nel processo d’appello per i presunti abusi avvenuti su circa venti bambini della scuola materna Olga Rovere di Rignano Flaminio. Il pg ha chiesto la condanna a sette anni di reclusione per la bidella Cristina Lunerti e 6 anni e 10 mesi per la maestra Patrizia Del Meglio. Chiesta l’assoluzione invece, ma con la formula “per non aver commesso il fatto”, per le maestre Marisa Pucci e Silvana Magalotti, nonchè per l’autore televisivo (e marito della Del meglio) Gianfranco Scancarello. Nel processo di primo grado, concluso il 28 maggio del 2012, il Tribunale di Tivoli aveva assolto tutti e cinque gli imputati con la formula “perchè il fatto non sussiste”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Anarchici: scontri a Roma, 41 persone denunciate

0
Sono 41 i soggetti identificati e denunciati dalla Polizia di Stato all'autorità giudiziaria in relazione agli scontri avvenuti ieri nella zona di Trastevere tra militanti anarchici

Roma, 23enne muore investito da un bus: mistero sulla dinamica

0
Ennesima tragedia a Roma: un rider kenyota di 23anni è stato travolto da un bus-navetta nella rotatoria di piazza Re di Roma, nel quartiere Appio-Tuscolano. L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di sabato 28 gennaio. Il mezzo coinvolto è una navetta privata che collega la stazione Termini all’aeroporto. Gli inquirenti indagano sulle dinamiche del sinistro, ancora avvolte nel mistero.

Binari del 1979 e nessuna manutenzione, ecco perchè a Roma si ferma la metro...

0
"È un'infrastruttura in condizioni disastrose", ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha effettuato un sopralluogo a Lepanto

Tre operatori Ama aggrediti, “denunciarono furti carburante”

0
Ieri mattina intorno alle 5, mentre stava entrando nella sede operativa di piazza Sapri, a Castro Pretorio, un tecnico di Ama è stato aggredito da un uomo armato di un oggetto tagliente.