Roma: controlli nei negozi, irregolarità nel rilascio degli scontrini

0
     

Si è appena concluso il piano straordinario di controllo economico del territorio che la guardia di finanza ha eseguito – nell'ultimo fine settimana – a Roma e nella provincia. L'attività, che ha visto impegnati circa 370 uomini, è stata volta a tutelare gli operatori regolari dalla concorrenza sleale dei venditori abusivi e dalla scorrettezza di quegli esercenti che omettono di certificare i propri incassi.

In materia di emissione di scontrini e ricevute fiscali sono stati eseguiti, in due soli giorni, 779 controlli, da cui è scaturito il rilevamento di 552 violazioni per mancata o irregolare emissione dei documenti fiscali. L'elevata percentuale di irregolarità che ne consegue, pari al 70,86%, conferma la validità del metodo di selezione degli obiettivi. I soggetti controllati – riconducibili alle molteplici categorie di esercenti che compongono il tessuto economico-commerciale della provincia – sono stati, infatti, preliminarmente individuati incrociando numerosi elementi, sia appresi in via diretta – nell'ambito delle ordinarie investigazioni tributarie – pervenuti, in forma di segnalazioni, sul numero di pubblica utilità 117.

L'analisi incrociata delle risultanze e il profilo ricavabile dalle banche dati dell'Anagrafe tributaria hanno, infine, permesso di redigere una lista di potenziali evasori nei cui confronti eseguire un'attività ravvicinata diretta a riscontrare gli indizi emersi e dirottare, se del caso, la conseguente strategia operativa verso forme ispettive più incisive. Anche in questo caso, le irregolarità rilevate vanno ad aggiungersi alle 6.678 violazioni in materia di certificazione dei corrispettivi già individuate dal comando provinciale della guardia di finanza di Roma – sul territorio dell'intera provincia – nei primi otto mesi dell'anno, con una percentuale di irregolarità che, a fronte di 10.613 controlli eseguiti, si attesta, invece, sul 62,92%. 

In materia di contrasto all'abusivismo e alla vendita di prodotti contraffatti, nei due giorni dell'intervento sono stati sequestrati 7.500 ''pezzi'', delle più diverse categorie merceologiche, denunciando all'autorità giudiziaria 25 venditori. I recenti risultati vanno ad aggiungersi agli oltre 16 milioni di ''pezzi'' contraffatti e/o pericolosi già sequestrati dalle fiamme gialle capitoline nei primi otto mesi del 2013 – di cui 6 milioni solo tra luglio ed agosto – sul territorio dell'intera provincia, per il cui commercio sono state denunciate 527 persone e verbalizzate amministrativamente altre 211. (fonte Dire)

È SUCCESSO OGGI...

Civitavecchia, 58enne denunciato dalla polizia per ricettazione

0
E’ stato denunciato dagli agenti del Commissariato di Polizia, diretto da Paolo Guiso, un 58enne italiano per la ricettazione di un’autovettura oggetto di appropriazione indebita denunciata nel 2018 dal titolare di una...

Scuola, Campidoglio: a Roma apertura nidi il 9 settembre, scuole dell’infanzia il 14

0
I nidi capitolini riapriranno il 9 settembre, le scuole dell’infanzia il 14. Roma Capitale ha definito il piano di riapertura dei servizi educativi e scolastici dedicati ai bambini da 0 a 6...

Tivoli, 77enne salvato dalla Polizia. Era scomparso dalla struttura sanitaria in cui era ospite

0
Gli agenti del commissariato di Tivoli diretto da Paola di Corpo, hanno permesso di scrivere un lieto fine ad una storia che ha messo a rischio la vita di un 77enne ospite...

Aveva addosso droga, 9 telefoni cellulari e un coltello. Nei guai un 24enne

0
Noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi giudiziari in materia di stupefacenti,  quando stanotte gli agenti del commissariato Viminale diretto da Fabio Abis, l’hanno notato in via Gioberti in compagnia di...

Ostia, offre figlio di 3 anni per prestazioni sessuali: arrestato. Il bimbo è sotto...

0
Sul lungomare di Ostia aveva offerto il figlio di 3 anni per prestazioni sessuali in cambio di soldi. L'uomo, un 23enne di etnia rom, è stato denunciato e arrestato dalla guardia di...