Prometteva assunzioni in cambio di soldi

0
 

I carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno denunciato in stato di liberta'' un 58enne romano che prometteva assunzioni facili nel Corpo forestale dello Stato millantando amicizie con "personaggi potenti" e facendosi corrispondere, in cambio della sua intercessione, consistenti somme di denaro. L''uomo, gia'' conosciuto alle forze dell''ordine, nel mese di ottobre dello scorso anno ha stretto contatti con un operaio di 56 anni che stava cercando lavoro per il figlio disoccupato.

Il truffatore gli ha promesso di poter facilmente trovare la strada per farlo assumere nel Corpo forestale dello Stato, ma per "sbloccare la pratica" sarebbero occorsi circa 10.000 euro. Il 58enne, per battere la reticenza della vittima, ha persino mostrato altri presunti contratti di assunzione stipulati grazie al suo "aiuto", risultati poi tutti fasulli.

Il 56enne, ingenuamente e all''insaputa della famiglia, ha consegnato il denaro in piu'' tranche, ovviamente senza ottenere nulla di concreto. All''ennesima promessa millantata, la vittima si e'' insospettita e si e'' rivolta ai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro. I militari dell''Arma, a seguito di una brave attivita'' d''indagine, hanno accertato che il truffatore aveva gia'' incassato 9.600 euro in contanti. Cosi per il 58enne, rintracciato dai Carabinieri, e'' scattata la denuncia a piede libero con l''accusa di truffa aggravata e falsita'' ideologica commessa dal privato in atto pubblico. L''uomo, accompagnato in caserma, ha poi confessato ai Carabinieri di aver messo in atto la truffa in quanto affetto da una dipendenza al gioco e alle slot-machine e di aver gia'' sperperato l''intera somma consegnata dalla vittima.

(Dire)

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI REGISTRIAMO 20 CASI, DI QUESTI L’80% SONO CASI DI IMPORTAZIONE»

0
“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già...