SS Lazio, la capitale abbraccia Felipe Anderson

0
 

Il giorno che tutti i sostenitori della Lazio aspettavano da sette mesi è finalmente arrivato: Felipe Anderson è sbarcato a Roma. Dopo tanta attesa il brasiliano è atterrato a Fiumicino e si è subito tuffato nell’ambiente biancoceleste.

Teso e stanco per il lungo viaggio intrapreso, l’esterno verdeoro si è sottoposto alle visite mediche di rito insieme a dieci suoi nuovi compagni. Proprio del suo stato d’animo ha parlato Andre Dias, tornato in Italia per iniziare la preparazione, che ha viaggiato sullo stesso volo del nuovo arrivato: «E’ spaventato per la nuova avventura. Il calcio in Italia è vissuto diversamente rispetto al Brasile, ma l’ho trovato molto carico. Secondo me è molto forte, speriamo che faccia bene».

Il talento carioca si è sciolto con il passare delle ore, contento dell’accoglienza riservatagli dai tifosi accorsi per lui all’aeroporto e in clinica Paideia. Bocca cucita con i giornalisti a cui ha riservato solamente un “Forza Lazio”. Felipe Anderson si è reso protagonista anche di un bel gesto quando, terminate le visite mediche, è tornato indietro per fare una foto con una ragazza su una sedia a rotelle e ricevendo il primo applauso italiano.

Il brasiliano tornerà ora in patria per risolvere gli ultimi preparativi per poi mettersi a disposizione di Petkovic nel ritiro di Auronzo di Cadore. Non è stata solo la giornata dell’ex Santos, un terzo della truppa biancoceleste ha sostenuto le visite mediche, mentre tutto il gruppo si è diviso in due tranche: una parte ha iniziato i test atletici presso l’Isokinetic, clinica alle porte di Roma, mentre un’altra ha svolto un allenamento blando a Formello. Situazione che si ripeterà oggi e mercoledì, quando poi la squadra partirà alla volta del Veneto per iniziare la preparazione.

La squadra è carica come hanno rivelato anche Lulic e Biava che ieri hanno parlato degli obiettivi per la prossima stagione: «Siamo carichi e pronti a ripartire. Vogliamo vincere la Supercoppa e migliorare quanto fatto l’anno scorso». Una Lazio rinforzata si appresta quindi a una stagione da protagonista con o senza Hernanes. Il brasiliano vuole restare nella capitale, Lotito e Tare sono dello stesso avviso, ma Leonardo e il Psg non si danno per vinti. La scadenza del contratto nel 2015 mette il brasiliano e la Lazio davanti a una scelta: o il rinnovo oppure meglio farlo partire ora. La Lazio non si smuove dalla richiesta di 30 milioni, mentre i francesi sono fermi a 21. Se ne riparlerà anche se l’agente del calciatore, Joseph Lee, ha ammesso: «Nessuna trattativa con il Psg, ma Leonardo stima molto Hernanes. Non so se abbiano parlato i due club, da parte nostra non ho in programma alcun incontro con la Lazio».

Antoniomaria Pietoso

È SUCCESSO OGGI...

LA PROCURA ROMA SEQUESTRA SEZIONE DEL TMB DI ROCCA CENCIA

0
La Procura di Roma ha stabilito ilsequestro di una parte del Tmb Rocca Cencia di Ama e hacontestualmente nominato amministratore giudiziario PierluigiPalumbo, attualmente amministratore giudiziario anche del Colarie quindi anche dei due...

Incendio in un ristorante al Tuscolano: momenti di paura

0
Nessun ferito ma tanta apprensione, ieri intorno alle 13, a Roma, per un incendio divampato in un ristorante orientale, in via Enea 58, al Tuscolano. Le fiamme hanno interessato la cucina, e...

Roma, abbraccia un passante te e gli ruba il Rolex

0
Il 30 giugno scorso, nella Capitale, due giovani donne, in prossimita' di piazza Re di Roma, si sono rese responsabili di rapina in concorso nei confronti di un 70enne cinese. L'uomo e'...

Approfitta della prova della palestra per rubare negli spogliatoi

0
Ha approfittato di una seduta di prova in palestra per poter fare, indisturbato, razzia negli spogliatoi.Qualcosa pero' e' andato storto perche', una volta sorpreso, e' stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Roma...
Castel Sant'Angelo da sito POLO LAZIO

Giovane in bilico a Castel Sant’Angelo: mattinata di paura

0
Tensione a Castel Sant'Angelo per un giovane di colore infilato sotto all'intercapedine del ponte Vittorio Emanuele II. Sul posto la volante e l'autoradio del commissariato Trevi.