Marino a Radio Vaticana: «Nuovo assetto per le municipalizzate»

0
 

Questa mattina il neo sindaco di Roma, Ignazio Marino, è intervenuto a Radio Vaticana. Tanti i temi toccati durante l’intervista radiofonica con Luco Collodi e Alessandro Guarasci, tra cui la Metro C.

Marino, in riferimento allo stato dei lavori della metropolitana, ha detto: «In questo momento mi sembra prematuro parlare della Metro D, posso dire però che per quanto riguarda la Metro C verrà rispettato il programma previsto da San Giovanni a Pantano. Avremo tre fasi distinte: la prima tra Centocelle e Pantano che andrà in pre-esercizio entro la fine del 2013, la seconda che prevede il tratto tra Centocelle e Lodi e la terza quella che arriverà a San Giovanni. Avremmo dunque quasi 19 km in più di metropolitana con 22 stazioni e devo dire che è molto importante che oltre ai fondi che provengono dalla Regione Lazio, nel recente decreto cosiddetto “del Fare” il Governo Letta ha aumentato i finanziamenti destinati al completamento della Linea C. Dopo il Colosseo  proseguiremo verso piazza Venezia, i lavori sono già in corso e martedì mattina alle 9.30 andrò con i tecnici a fare un sopralluogo per vedere a che punto sono i lavori».

Il primo cittadino della capitale ha anche annunciato che «mercoledì presenterò in giunta una delibera che disegna un nuovo assetto delle aziende municipalizzate. L’obiettivo? Superare strutture che sono piuttosto barocche, con consigli di amministrazione che servono spesso soltanto a distribuire posti e arrivare alla scelta di amministratori unici che siano selezionati sulla base della loro competenza. Un atto di indirizzo che la giunta porterà in consiglio comunale. Mi attendo che il consiglio, attraverso le modifiche che ad esso spettano, migliori l’atto di indirizzo».

Altro argomento di discussione la pedonalizzazione dei Fori Imperiali: «Voglio perseguire il piano – ha spiegato Ignazio Marino – perchè questo è un qualcosa che dobbiamo alle romane, ai romani e all’intero Pianeta, ne abbiamo il diritto e il dovere. Ieri ho condotto una riunione con le persone che dal punto di vista tecnico si stanno occupando della viabilità, mi hanno sottoposto tutte le soluzioni e nel mese di luglio inizieremo delle sperimentazioni. Se riusciremo ad eliminare tutte le auto e tutte le moto e il trasporto privato potremmo addirittura immaginare in una prima fase di ridurre il traffico in quella zona straordinaria da circa mille veicoli all’ora a meno di cento. Mi sembra un risultato importante».

Marino questa mattina ha avuto un colloquio con il presidente della repubblica Napolitano: «Ho chiamato il Quirinale per fare personalmente gli auguri di compleanno a Giorgio Napolitano che mi ha detto: “anche io devo fare gli auguri a Roma per la ricorrenza di Pietro e Paolo, patroni di Roma, una festa importante per la nostra Capitale”».

E infine il sindaco parlando dell’imminente incontro con Papa Francesco ha sottolineato che «il tema dell'accoglienza, del pellegrinaggio, dei viaggi che portano tante persone in questa città anche per motivi religiosi sarà uno degli argomenti che affronterò, perchè credo debba esserci una maggiore cura. Roma è il centro della Cristianità, quindi deve anche essere al servizio di tutti i pellegrini che giungono nella nostra città». (Fonte Asca)

È SUCCESSO OGGI...