Magliana, con la droga in auto non si fermano all\’alt dei carabinieri

0
 

La scorsa notte, i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino albanese di 32 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’episodio è accaduto dopo le 3 alla Magliana, dove i carabinieri hanno intimato di fermarsi ad una Fiat Multipla con tre persone a bordo, il 32enne, una donna di 20 anni e un’altra persona, l’autista, tuttora ricercata.

Il veicolo ha ignorato l’alt ed è nato un rocambolesco inseguimento in cui il veicolo inseguito sembrava come impazzito, compiendo spericolate manovre urtando i veicoli in sosta. La folle corsa è terminata quando si sono visti braccati e si sono fermati. A quel punto l’autista e il cittadino albanese sono fuggiti mentre la donna è rimasta seduta in macchina senza opporre resistenza.

L’inseguimento è proseguito a piedi e i carabinieri sono riusciti a bloccare lo straniero e ad arrestarlo dopo una breve lite. Il complice, invece, è riuscito a fuggire. Dalla perquisizione fatta all’arrestato, i carabinieri hanno rinvenuto qualche dose di cocaina e 630 euro in contanti, presunto provento dell’attività di spaccio, che sono stati sequestrati. La donna, risultata non responsabile, è stata rilasciata.

È SUCCESSO OGGI...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI REGISTRIAMO 20 CASI, DI QUESTI L’80% SONO CASI DI IMPORTAZIONE»

0
“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...