Piazza Vittorio, devastato il gazebo di Sel

0

 

Non solo veleni. Negli ultimi giorni di campagna elettorale salgono alla ribalta anche violenza e intolleranza. Le stesse che l’altra notte hanno portato alcuni vandali, ancora senza nome, a devastare il gazebo di Sinistra ecologia e libertà a piazza Vittorio, all’Esquilino: tutto il materiale informativo presente nel banchetto è andato distrutto, mentre sono state date a fuoco le bandiere di partito. Fortunatamente non ci sono stati feriti, perché a quell’ora tutti i volontari che quotidianamente affollano la postazione erano a casa. E non è la prima volta che il partito di Vendola subisce attacchi di questo tipo nella Capitale: nei giorni scorsi, infatti, anche il gazebo di piazza Santa Maria Liberatrice, a Testaccio, era stato più volte “visitato” da alcuni balordi, che avevano danneggiato pesantemente la struttura. I responsabili locali di Sel hanno presentato alle forze dell’ordine una denuncia contro ignoti, anche se un’idea dei possibili responsabili già ce l’hanno. «

Sicuramente non è un caso che siano state colpite due aree in cui il nostro partito ha portato avanti importanti battaglie sociali e civili – fanno sapere dal coordinamento –. Ci rattrista dover contare i danni, ma ci dà forza l’idea che a qualcuno dia “fastidio” l’attività che stiamo portando avanti sul territorio. Segno che stiamo andando dalla parte giusta: anche per questo non ci fermiamo. Questi gesti intimidatori non ci spingeranno a desistere, ma ci danno ancor più vigore alla nostra azione». Mentre le indagini della polizia vanno avanti, i banchetti hanno ripreso la loro piena operatività.

Anzi radoppiano. «A questo gesto idiota, purtoppo non isolato, rispondiamo con l'apertura di decine e decine di gazebo in tutta la città – dichiara in una nota GiancarloTorricelli, coordinatore Sel Area Metropolitana di Roma -. Il nostro impegno continua ad essere quello di promuovere il programma di Sel e della coalizione Italia Bene Comune, stando nelle piazze, nei mercati e tra le vie delle città». Massimiliano Smeriglio, capolista di Sel alla Camera nel collegio Lazio 1 e coordinatore della campagna elettorale di Nicola Zingaretti, richiama cittadini, militanti e volontari «affinché questi ultimi giorni di campagna elettorale si svolgano in un clima sereno di confronto tra le varie forze in campo e non all’insegna dell’intolleranza ». Massimo Cervellini, responsabile Sel Roma, ci va giù più pesante: «C'è un chiaro ed evidente disegno per cercare di intimidire la sola forza in grado di portare al governo nazionale e a quello regionale le istanze di sinistra – attacca -. E soprattutto a Roma continuiamo a registrare una escalation di violenza e teppismo che il sindaco Alemanno, dopo le roboanti promesse di quattro anni, non riesce proprio a fermare.

Fortunatamente anche il suo mandato sta scadendo e presto potremo preparare una degna successione al Campidoglio, certi che con una guida che incarni i valori di sinistra, la Città Eterna tornerà a brillare per le sue caratteristiche di accoglienza e solidarietà».

È SUCCESSO OGGI...

Castelli, denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere

0
Durante alcuni controlli effettuatati nel territorio di Frascati, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 53 anni, fermato dalla Polizia durante un posto...

Rubano i soldi dalla cassa di un B&B: la polizia denuncia per furto aggravato...

0
Hanno prenotato una stanza in un B&B nel centro della capitale e, una volta arrivati, hanno forzato la cassa dove i gestori custodivano il denaro, sottraendo l’intero incasso della giornata. Immediato l’intervento della...

MAFIE, RELAZIONE DIA: “LAZIO VERO E PROPRIO LABORATORIO CRIMINALE”

0
"L'alta densità abitativa del Lazio e, in particolare, della provincia di Roma si riflette inevitabilmente sulle dinamiche criminali del territorio. La compresenza, infatti, di rilevanti interessi economici e politici, ma anche di...

Roma, aggredisce la moglie con un coltello da cucina. Arrestato un 43enne

0
Le aveva già procurato una ferita sull’arcata sopraccigliare destra, tuttavia in quell’occasione – nonostante la presenza della cicatrice,  rimastale a causa dell’aggressione del marito –aveva fatto passare tutto per un incidente.La donna,...

Colombo, servizi straordinari di controllo del territorio: chiuso un noto ristorante della zona

0
Gli agenti del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, nella serata di mercoledì scorso, unitamente agli agenti del Reparto Mobile, agli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e a ispettori della A.S.L....