Beyoncè: più sensuale che mai, strega il Super Bowl

0

Beyoncè, dopo le critiche per aver cantato in playback all’inaugurazione del secondo mandato del Presidente degli stati uniti,  Barack Obama, ha incantato tutti con la sua strepitosa esibizione al Super Bowl, la tradizionale finale di campionato professionistico di football che oltre ad ospitare un pubblico di circa 71 milapersone, riesce ad incollare alla tv oltre 110 milioni di spettatori.

Ieri durante la pausa tra i due tempi della partita in cui hanno gareggiato per la vittoria finale i San Francisco 49ers e i Baltimore Ravens, quest’ultimi i vincitori per questo anno, la pop star è salita sul palco più bella che mai con corpetto nero in pelle e pizzo, parigine e tacchi vertiginosi e ha dato vita ad uno show mozzafiato, esibendosi con le sue hot più famose, da “Crazy iln Love”, “Single Ladies”  fino ad "Halo"e cantando dopo sei anni con Michelle Williams e Kelly Rowland, riunendo cosi per 14 minuti formidabili, le “Destiny’s Child”.

L’esibizione esplosiva con tanto di coreografie magnifiche e fuochi d’artificio, non ha deluso le aspettative, anzi sarà ricordata come la migliore esibizione di sempre nella storia del Super Bowl, cosi tanto carica e piena di effetti speciali che subito dopo ha lasicato lo stadio senza corrente per più di mezz’ora! La 47 esima edizione dell’evento si è tenuta a New Orleans per la prima volta dopo la terribile tragedia dell’uragano Katrina.

È SUCCESSO OGGI...