India, Corte Kerala rinvia la decisione sui marò

0

L'Alta corte del Kerala ha rinviato a lunedì la decisione sul ricorso italiano in merito alla giurisdizione del caso relativo ai due marò italiani arrestati in India, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, mentre a New Delhi il ministro della difesa italiano Giampiero Di Paola ha incontrato il suo omologo indiano A.K.Antony e domenica nella capitale indiana giungerà il sottosegretario Staffan De Mistura. Lo riferisce il sito web della Farnesina, ricordando che nella causa si contesta l'applicabilità del codice penale indiano all'incidente del 15 febbraio in cui sono morti due pescatori.

Gli avvocati che rappresentano i due marò sostengono che il fatto è avvenuto in acque internazionali e su una nave battente bandiera italiana e che quindi i tribunali non hanno competenza. Il giudice sarà chiamato a pronunciarsi la prossima settimana sul caso. Il colloquio fra i ministri della Difesa a Nuova Delhi è stato concentrato interamente sulla vicenda dei marò e Di Paola ha ricordato che la posizione italiana si basa sull'applicazione delle regole internazionali in merito all'incidente che ha coinvolto la petroliera Enrica Lexie e che queste indicano che la giurisdizione è quella italiana.

Il ministro, giunto a New Delhi con una delegazione proveniente da Trivandrum dove ha incontrato i marò, partirà oggi dall'India. A Nuova Delhi giungerà domenica il sottosegretario de Mistura per una serie di incontri istituzionali e lunedì partirà per Trivandrum dove Latorre e Girone sono detenuti in una sezione speciale del carcere centrale della città. È la seconda visita del Sottosegretario in Kerala dopo quella realizzata fra il 22 febbraio ed il 14 marzo.

Secondo quanto riferisce il sito di informazioni del Kerala, AsianetIndia, il giudice della corte di Ambalapuzha ha esteso per la terza volta il periodo di custodia per i due marinai italiani. (asca)

È SUCCESSO OGGI...