Pup Fermi, Cantiere per il parcheggio interrato. Spuntano i sorveglianti privati

0

I cittadini di via Enrico Fermi hanno trovato il giorno 2 novembre degli uomini vestiti di nero che giravano per la loro via sorvegliando l’area dove è prevista la realizzazione del Pup Fermi. Questi uomini, che lavorano per un’azienda privata fornitrice di servizi di sicurezza, sono stati ingaggiati dalla Cam Srl, la ditta che realizzerà il parcheggio interrato, per controllare che nessuno ostacoli l’imminente arrivo delle transenne che recinteranno gli alberi. Secondo quanto raccontano i cittadini, gli uomini, come vere guardie giurate, stanno tutelando le strisce bianche e rosse della segnaletica di occupazione di suolo pubblico cosi da impedire alle persone di parcheggiare le proprie macchine al centro della via. Intanto ieri mattina il primo cittadino ha visitato via Enrico Fermi per valutare lo stato dei lavori e ascoltare le richieste dei comitati contrari al parcheggio.

«Il sindaco ha considerato la nostra richiesta di una nuova analisi idrogeologica, – dichiara il Comitato No Pup Fermi – che sospenderebbe qualunque altro lavoro per oltre un anno. Rimaniamo in attesa di un suo riscontro. Alemanno infatti ha promesso di rispondere alle richieste dei cittadini entro 24 ore». Perplessità da parte sull’utilizzo di un servizio di sicurezza da parte della Cam è stata espressa da Franco Moretti, Coordinatore di Sinistra Ecologia e Libertà del Municipio XV. «Incuranti delle centinaia di persone che hanno manifestato contro le operazione di espianto dei 28 platani e dell’intenzione del sindaco di verificare personalmente se esistono le condizioni di sicurezza e difesa del territorio, – ha dichiarato Moretti- i signori della Cam hanno pensato di assoldare guardie per minacciare i cittadini». «Siamo alla svolta autoritaria e militarista del sindaco della Capitale – ha dichiarato invece Nando Bonessio, presidente dei Verdi del Lazio – se da un lato Alemanno dice di essere disponibile al dialogo, dall’altro non fa nulla per impedire che le ditte incaricate degli scavi per la realizzazione dei Pup, militarizzino di fatto intere strade».

Ivan Selloni

È SUCCESSO OGGI...