Borgo, al via restyling fatto in casa

0

Nettuno, monta il malcontento di numerosi commercianti del centro in merito al degrado in cui versa piazza del Mercato, uno dei luoghi di ritrovo storici del centro nettunese. Nonostante le numerose segnalazioni del recente passato, finora l’Amministrazione comunale non è ancora riuscita a trovare i giusti antidoti alla sporcizia, causata anche dagli stormi di uccelli. L’iniziativa adottata dall’assessorato all’Ambiente di convocare l’associazione italiana falconieri per ripulire la zona dall'arrivo degli storni non ha prodotto gli effetti sperati.

«Non si riesce a comprendere la logica che ha guidato questa decisione – ha dichiarato con amarezza un commerciante della zona -. Spendere soldi pubblici preziosi per risolvere questo problema assomiglia quasi a un paradosso, vista l’attuale situazione economica delle casse comunali. Comprendo che è stato fatto tutto con la massima buona fede, ma è chiaro che i falchi non si sono mai ambientati e il problema sporcizia è rimasto invariato. Questo comporta un danno anche e soprattutto per le attività commerciali, già gravate da una recessione costante. Sarebbe bastato investire sulla potatura degli alberi e una pulizia accurata della zona. Invece non è cambiato nulla, con il guano degli storni presente ovunque e un pessimo odore che invita i cittadini a passeggiare altrove».

In attesa che l’Amministrazione corra ai ripari c’è da rimarcare in compenso l’ottima scelta di affidare il piano particolareggiato del borgo medievale a due tecnici comunali, ovvero il geometra Marco D’Ambra e l’architetto Alberto Maria Capomaggi, coordinati dal dirigente dell’area urbanistica Roberto Capocaccia. Il primo aspetto positivo è inerente al contenimento dei costi, infatti il non affidamento del progetto a esperti esterni consentirà un risparmio del 30%. Un’altra vittoria preziosa per la giunta Chiavetta, che proprio di recente ha anche ottenuto il risarcimento di ben 13 milioni di euro in seguito alla vicenda Nettuno Servizi. Tornando al piano particolareggiato gli amministratori hanno stilato un programma di livello, mirando a una riqualificazione complessiva dell’area, con un’attenzione particolare alla programmazione urbanistica e alla regolamentazione delle attività produttive. A breve si attende la realizzazione concreta dell’opera, con l’auspicio che gli uccelli questa volta cambino direzione.

Marcello Bartoli

È SUCCESSO OGGI...