Omicidio Verbano, svolta nelle indagini: isolato dna del killer

0

A trentuno anni dall'esecuzione di Valerio Verbano, diciannovenne militante della sinistra extraparlamentare, una clamorosa svolta dell’ultima ora nelle indagini potrebbe permettere finalmente di dare un volto al mai identificato assassino.

I carabinieri del Ris di Roma sono riusciti infatti a isolare il dna presente sugli occhiali lasciati il 22 febbraio del 1981 nella casa di Valerio, in via Montebianco 114, da uno dei tre killer con il volto coperto che, dopo aver immobilizzato i genitori, giustiziarono a freddo il ragazzo. Ora il dna sarà messo a confronto con quello delle persone sospettate.

«Questa mattina mi hanno comunicato che il dna sugli occhiali è stato isolato – ha raccontato la mamma di Valerio, Carla Zappelli – ora attendiamo che facciano la comparazione. Sono proprio felice, sono 31 anni che aspetto e veramente non ne posso più. Così almeno uno lo troveranno, poi si aprirà la strada per trovare gli altri due». 

È SUCCESSO OGGI...