Rinasce l’Anfiteatro del Tuscolo

0

Sono in partenza da ieri i lavori di recinzione dell'Anfiteatro, annunciati dalla Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini nel giugno scorso. La struttura, che nell'antica Tusculum era il luogo deputato ai grandi giochi gladiatori, necessita di un programma di recupero, mirato ad una successiva fase di valorizzazione, che trova posto nell'ambito del disegno generale sul Parco Archeologico Culturale di Tuscolo. Con i suoi 3.000 posti ed una forma ad ellisse, l'Anfiteatro, nascosto nel folto del bosco sacro sul versante tuscolano di Monte Porzio, rappresenta uno spazio scenico importante e di grande capienza rispetto al più piccolo Teatro Romano (600 posti al massimo), anche se più noto per la sua visibilità all'interno del Foro romano, di cui da sempre è l'immagine-simbolo.  

Insieme, le due strutture costituivano il polo degli spettacoli dell'antica Tusculum. «Un ruolo che potrebbero tornare ad esercitare nel prossimo futuro – ha spiegato il presidente della Comunità Montana Giuseppe De Righi -, consentendo una programmazione teatrale ampia e diversificata durante la stagione estiva, incentrata sempre su eventi culturali di alto valore, come quelli organizzati nel Teatro Romano che dal 2003 abbiamo pienamente recuperato alla funzione primaria di palcoscenico teatrale. L'inserimento dell' Anfiteatro nella programmazione – sottolinea De Righi –  quadruplicherebbe come minimo  le potenzialità di pubblico e ci consentirebbe il recupero al botteghino degli investimenti effettuati». Oggi, grazie ad un cofinanziamento provinciale, la Comunità Montana è pronta a muovere un primo passo verso l'importante obiettivo. Dopo la formalizzazione dell'incarico, la ditta incaricata sta effettuando un primo sondaggio sul sito, preventivamente ripulito dai tecnici dell'Ente, con la rimozione delle sterpaglie che ne impedivano l'accesso. L'intervento prevede l'apposizione di una recinzione di sicurezza intorno al reperto e dei primi sondaggi di carattere archeologico. 

È SUCCESSO OGGI...

MAFIE, RELAZIONE DIA: “LAZIO VERO E PROPRIO LABORATORIO CRIMINALE”

0
"L'alta densità abitativa del Lazio e, in particolare, della provincia di Roma si riflette inevitabilmente sulle dinamiche criminali del territorio. La compresenza, infatti, di rilevanti interessi economici e politici, ma anche di...

Cadaveri fatti a pezzi e buttati nell’ossario, lo scandalo macabro delle finte cremazioni a...

0
Scoperta macabra a Roma. Avrebbero offerto ai parenti dei defunti una cremazione a nero, a un prezzo scontato. Ma, invece, avrebbero fatto a pezzi la salma e l’avrebbero gettata nell’ossario comune. Protagonisti...

Roma, un altro mezzo dell’Ama in fiamme: indagini in corso

0
Una spazzatrice dell'Ama e' andata in fiamme oggi alle 16 in via Delia 52, nel quartiere romano del Tuscolano. Sul posto i vigili del fuoco. Nessuna persona e' rimasta coinvolta e al...

VALMONTONE, “HO BISOGNO DI AIUTO!”, UN GIOVANE IN SELLA A UNA MOTO SI FERMA...

0
Lo ha fermato ingannandolo con un’accorata richiesta di aiuto, poi lo ha scaraventato giù dalla moto, iniziando a colpirlo con calci e pugni. E’ la brutta avventura vissuta la notte scorsa da...

‘DISPOSTA DALL’ ASL ROMA 3 LA CHIUSURA DI UNO STABILIMENTO BALNEARE A OSTIA’

0
“La Asl Roma 3 ha disposto la chiusura di uno stabilimento balneare ad Ostia in attesa delle verifiche sui contatti di un caso positivo di nazionalità del Bangladesh. Si sta già svolgendo...