Moglie russa partorisce bimbo nero: marito romano chiede il divorzio

0

Un 43enne romano, funzionario di una grossa multinazionale, dopo il parto della moglie russa, ha chiesto la separazione e un risarcimento di 100 mila euro. La causa? Il neonato dato alla luce, di colore. Chiaramente non suo.

L’uomo aveva sposato nel 2005 l’interprete di lingua russa, francese e inglese, originaria di San Pietroburgo ma, a causa dei rispettivi lavori, i due non vivevano molto insieme. Nel 2010 la donna rimase incinta e, in accordo col marito, decise di portare avanti la gravidanza a San Pietroburgo, mettendo al mondo il piccolo Yuri in assenza del marito, sempre a causa delle inderogabili esigenze lavorative di lui.

Quando l’uomo ha finalmente potuto raggiungere la moglie ha scoperto che il bimbo non era suo, bensì frutto di una relazione della donna con un collega interprete della Costa D’Avorio. Da qui la richiesta di separazione con addebito alla neomamma della responsabilità e richiesta risarcitoria.

È SUCCESSO OGGI...

Stefano Cucchi

Cucchi, il giudice: «La versione dei carabinieri confezionata per non minare le carriere»

0
La versione ufficiale dell'Arma dei Carabinieri sulla morte di Stefano Cucchi era stata 'confezionata' escludendo ogni possibile coinvolgimento dei militari

ROMA, NEL 2022 MENO VIOLENZE SESSUALI: MA PREOCCUPA BRUTALITÀ

0
Aumenta la brutalità delle violenze sessuali a Roma, ma non il loro numero. Nel 2021, secondo i dati raccolti dalla Prefettura di Roma, sono stati denunciati 417 casi. Nel 2022, fino a...

Travolto sulle strisce: un uomo in condizioni disperate a Roma

0
Lotta fra la vita e la morte in ospedale un anziano travolto al Quartiere Trieste da uno scooter. Il sinistro nel pomeriggio di martedì 4 ottobre. L'intervento degli agenti del II gruppo Parioli...

La coca nascosta in un seggiolone: sette arresti a Roma

0
Prosegue senza sosta l'attività antidroga da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, che ha consentito, negli ultimi giorni, di eseguire diversi blitz nella...

No alla discarica a Magliano: il Tar boccia il ricorso

0
Il Tar ha riconosciuto la bontà dell'operato della Regione nel non considerare la trasformazione della discarica di Magliano Romano (di proprietà della società Idea 4 ma in predicato di essere cedutra alla...