Scherma/ Montano, un mese di stop

0

Buone e cattive notizie. Aldo Montano torna da Padova con una distorsione tibio tarsica alla caviglia destra.  Il campione olimpico di Atene 2004 si è infortunato domenica, nel corso dell’assalto di semifinale tra Italia e Bielorussia, della prova a squadre del trofeo “Porsche”, valida come prova di Coppa del Mondo di sciabola maschile. Nel portare a segno una stoccata al balzo, l’atleta del Club Scherma Roma è ricaduto con il piede destro su quello dell’avversario, travolgendo lo stesso e cadendo sulla pedana. Solo una sfortunata casualità e sempre al piede destro, che Montano si era infortunato anche prima dei Mondiali di Parigi. Circa un mese di stop e poi potrà tornare in pedana, ma l’intervento chirurgico è escluso.

 
Montano non ce l’ha fatta a vincere il trofeo “Luxardo” a cui teneva tanto, e che alla fine è andato al coreano Bon Gil Gu, che nei quarti aveva eliminato proprio l’atleta del Club Roma per 15-13. Si è fermata ai quarti anche la corsa del romano di nascita Luigi Miracco, sconfitto dal tedesco Hartung per 15-12. In precedenza, nel tabellone dei 16, Miracco e Montano avevano rispettivamente vinto per 15-14 contro il canadese Stearns e per 15-8 l’assalto contro il romeno Dumitrescu.
 
L’Italia invece ha vinto la prova a squadre del Trofeo “Porsche”, valido come prove di Coppa del Mondo di sciabola maschile. Gli azzurri Gigi Tarantino, Diego Occhiuzzi e Gigi Samele, con Aldo Montano in panchina hanno battuto in finale la Germania per 45-41. Nei 16, l’Italia aveva affrontato la Polonia (45-38), mentre ai quarti aveva avuto la meglio sull’Ucraina per 45-37. In semifinale, contro la Bielorussia, l’infortunio di Aldo Montano, sostituito dal giovane Luigi Samele. Intanto nella prova di Coppa del Mondo di fioretto maschile svoltasi a La Coruna è finito tra i primi otto anche il romano Alessio Foconi. 
 
Tra le le convocazioni per i campionati Europei Cadetti, in programma a Klagenfurt dal 28 febbraio al 5 marzo sono stati chiamati diversi atleti del nostro territorio: per il fioretto maschile Damiano Rosatelli (Lazio Ariccia) e per quello femminile Camilla Mancini (Frascati); per la sciabola maschile Leonardo Affede (Cs Roma), Alessandro Riccardi (Frascati) per la stessa arma ma al femminile Sofia Ciaraglia (Lazio Ariccia), Chiara Mormile (Cs Roma) e riserva in Italia: Camilla Fondi (Lazio Ariccia). L’edizione dello scorso anno portò in dote all’Italia ben 10 medaglie: 5 ori, 1 argento e 4 bronzi. 

È SUCCESSO OGGI...

ROMA, RITROVA LA SUA BICICLETTA RUBATA SU UN PORTALE DI ANNUNCI ONLINE

0
Qualche giorno fa aveva sporto la denuncia di furto della sua bicicletta ma poi, sbirciando sul web in cerca di qualche offerta per acquistarne un’altra, l’ha ritrovata in vendita su un portale...