Rivoluzione ecologica per il Bollettino regionale

0

 

Meno carta per la stampa del bollettino ufficiale della Regione Lazio (Burl). Meno inquinamento per l'uso degli inchiostri e per le attività di produzione. E' quanto mira a ottenere una proposta di legge, firmata da Giuseppe Rossodivita e Rocco Berardo (Lista Bonino-Pannella), che questa mattina ha ottenuto all'unanimità parere favorevole, in sede secondaria, da parte della commissione Ambiente presieduta da Roberto Carlino (Udc).

Dal 2001 il Burl della Regione Lazio è disponibile gratuitamente in forma telematica. «Nonostante tale ottimo servizio telematico – hanno osservato nella relazione Rossodivita e Berardo – settimanalmente vengono stampati enormi quantitativi di copie cartacee per la distribuzione gratuita a tutta una serie di destinatari. Copie che per lo più finiscono al macero».

La proposta prevede, pertanto, una limitazione della stampa in ragione degli effettivi quantitativi richiesti e venduti. Berardo ha riferito alla commissione di aver individuato nel bilancio 2,6 milioni di euro di spese per il Burl che questa proposta potrebbe contribuire a ridurre. Due gli articoli della modifica alle "Norme per la pubblicazione del Bollettino ufficiale della Regione Lazio".

Il primo limita annualmente la tiratura del Burl in relazione al numero degli abbonati, alle richieste di volta in volta inoltrate dalle strutture organizzative regionali e alla valutazione degli invenduti dell'anno precedente. La seconda norma consente la distribuzione gratuita agli uffici, agli assessori e ai consiglieri regionali che ne facciano esplicita richiesta entro il 31 ottobre di ogni anno.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI REGISTRIAMO 20 CASI, DI QUESTI L’80% SONO CASI DI IMPORTAZIONE»

0
“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già...