Bagarre alla prima del Consiglio regionale


0

 La prima riunione del Consiglio regionale del Lazio della nona legislatura, indetta per eleggere i componenti dell\’ufficio di presidenza, è stata contrassegnata da diversi episodi di tensione e di confusione durante tutta la durata della seduta elettorale. Fin dall\’inizio, intorno alle 11, si è verificata la prima situazione di disordine con il sindaco di Roma Alemanno che, presente nella platea e pronto per rivolgere un saluto al consiglio, non visto, è rimasto in disparte senza prendere la parola, ed ignorato dal consigliere Claudio Fazzone che ha presiedeva pro tempore la seduta. Le contestazioni sono iniziate fin dalla prima votazione  nella quale non si è raggiunta la maggioranza dei due terzi dei componenti dell\’assemblea necessaria per la nomina di presidente, ma si è acceso lo scontro sulle procedure di voto. Prima di rendere noti i risultati dello spoglio,infatti, l\’opposizione, in particolare Bonelli dei Verdi, Marucci dell\’Italia dei Valori, Montino e Mancini del Partito Democratico, hanno preso la parola ravvisando diverse irregolarità, tra cui la mancata segretezza del voto, l\’incompatibilità fra il ruolo di consigliere e quello di senatore di Fazzone, e la presenza in aula dei tre consiglieri in più rispetto ai 70 previsti dalla legge regionale, questione sulla qual pende il giudizio del Tar. Anche la seconda votazione, senza esito per mancanza del quorum, è stata complicata da una lunga attesa dovuta all\’allestimento di un seggio, non previsto, ma divenuto necessario per garantire la segretezza della procedura di voto. La terza votazione, poi, è stata annullata per la presenza di un paio di schede in più rispetto ai votanti. Si verificava così un’altra situazione di massima confusione tra i votanti quando i consiglieri Chiara Colosimo e Veronica Cappellano, in veste di segretari della seduta, avrebbero fatto votare due volte  Rocco Pascucci, consigliere della Lista Polverini, e conteggiato come non votante Ivano Peduzzi, consigliere della Federazione della Sinistra (PRC-PdCI)

Solo con la quarta votazione, a pomeriggio inoltrato e dopo uno scrupoloso conteggio di 40 schede valide, 4 per Storace, 2 per Astorre, 25 bianche e 4 nulle, si è ufficializzata la nomina a presidente del Consiglio Regionale di Mario Abbruzzese. Anche nel finale, tuttavia, mentre si insediava ufficialmente sullo scranno della presidenza Abbruzzese,  ha regnato la confusione incontrollata nell\’assemblea, che ha  provocato la caduta, senza conseguenze, ma dolorosa, di una fotografa e la necessità di ristabilire la calma prima di poter ascoltare il primo discorso del neo eletto presidente.

  

                                                                                                                   Elena Amadori

 

 

 

 

 

È SUCCESSO OGGI...

Torpignattara, chiuso dalla polizia un bar diventato sede di vari episodi di criminalità

0
Chiuso con ordinanza del Questore di Roma un bar in via di Torpignattara. Gli agenti del commissariato di zona, diretto da Giuseppe Amoruso, dando seguito alle disposizioni della Divisione Polizia Amministrativa e...

Trastevere, due gli arresti degli agenti del commissariato nelle ultime 24 ore

0
Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, volti a prevenire e a reprimere i reati e a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nel quartiere di Trastevere, gli agenti del...
Corea del Nord Trump

AMERICA 2020, BIDEN AVANTI DI 11 PUNTI SU TRUMP. IL PRESIDENTE BOCCIATO SULLA GESTIONE...

0
Joe Biden coore veloce sarebbe avanti di 11 punti su Donald Trump. Secondo un sondaggio di Wall Street Journal-Nbc, - riportato dal sito dagospia - l'ex vice «presidente ha il 51% dei...
regione lazio

Imprese, Leodori: Lazio prima regione per nuove aziende in lockdown

0
"Tra aprile e giugno 2020, nel pieno dello tsunami Covid, il Lazio fa segnare un saldo positivo di 2.386 imprese ed e' la prima regione italiana per la nascita di aziende artigiane,...

Roma, arrestati dalla polizia 2 cittadini stranieri per furto

0
Due cittadini  di origine romene di 25 e 34 anni sono stati arrestati per furto nei pressi della Stazione di Roma Termini dagli agenti della Polizia di Stato - Compartimento Polizia Ferroviaria...