Caso Stefano Cucchi, Ilaria: «Ora devono uccidermi per fermarmi»

Il geometra romano morì il 22 ottobre 2009 nel reparto protetto dell’ospedale Pertini di Roma, una settimana dopo il suo arresto

0
542
Ilaria-Cucchi-caso-Stefano-Cucchi

«Mi devono uccidere per fermarmi. Non ce l’ho con i giudici di appello ma adesso da cittadina comune mi aspetto il passo successivo e cioè ulteriori indagini, cosa che chiederò al procuratore capo Pignatone». Queste le parole di Ilaria Cucchi, all’indomani della sentenza che ha assolto tutti gli imputati accusati della morte del fratello Stefano.

CORTE D’ASSISE – Tutti assolti, insomma: in secondo grado la Corte d’Assise d’Appello di Roma ieri ha assolto tutti gli imputati per la morte di Stefano Cucchi, il geometra romano morto il 22 ottobre 2009 nel reparto protetto dell’ospedale Pertini di Roma, una settimana dopo il suo arresto. In primo grado erano stati condannati, cinque per omicidio colposo e uno per falso, solo sei medici, assolti i tre agenti della polizia penitenziaria e tre infermieri.

TUTTI ASSOLTI IN APPELLO – In appello tutti gli imputati, anche i medici, sono stati assolti. Ecco dunque i nomi di chi non ha, per la legge, responsabilità nella morte di Stefano Cucchi: il primario del Reparto detenuti del ‘Pertini’, Aldo Fierro, i medici Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis Preite e Silvia Di Carlo e Rosita Caponetti; gli infermieri Giuseppe Flauto, Elvira Martelli e Domenico Pepe; gli agenti della Penitenziaria Nicola Minichini, Corrado Santantonio e Antonio Domenici.

INSUFFICIENZA DI PROVE – L’insufficienza di prove, richiamata insieme all’articolo 530 del codice penale, esclude ogni responsabilità per tutte le persone coinvolte nel processo. Nessuno dunque è responsabile della morte di Stefano Cucchi e questo è il risultato delle battaglie della sorella per ottenere giustizia. Dopo la sentenza gli imputati, sollevati, hanno rilasciato dichiarazioni spontanee esprimendo solidarietà alla famiglia ma dicendosi non colpevoli. I genitori hanno dichiarato: “Stefano ucciso un’altra volta. Non ci Arrenderemo”.

 

È SUCCESSO OGGI...

Svuotano cantine di uno stabile con oggetti di valore: ripresi dalle telecamere

Hanno scelto una serie di cantine da “svuotare” in un complesso condominiale di via Luigi Lilio, nella zona di Tor Carbone. Quindi, dopo essere entrati indisturbati, hanno scelto numerosi oggetti di valore, tra cui un...

All’Ombra del Colosseo, Gabriele Cirilli in scena con “Live”

Mercoledì 23 agosto alle ore 21.45, sul palco di All’Ombra del Colosseo nella nuova location del Parco del Colle Oppio, Gabriele Cirilli in scena con il suo Live. “Live” di Gabriele Cirilli, scritto insieme a Maria De Luca, attraversa tutti generi del...

Cerveteri, sarà intitolata a Gianluca Pennacchi la nuova Area Kitesurf a Campo di Mare

Sarà intitolata  alla memoria di Gianluca Pennacchi, kiters tragicamente scomparso in un incidente in mare nel giugno del 2009, la nuova Area Kitesurf di Campo di Mare a Cerveteri. Giovedì 24 agosto alle 18.45, è in programma una piccola...

Agente fuori servizio rincorre quattro giovani rapinatori: arrestati

Fondamentale, nell’arresto di tre rapinatori, è stato il ruolo di un agente della Polizia di Stato della Polaria di Ciampino che, libero dal servizio, ha visto quattro ragazzi accerchiare un loro coetaneo e strappargli...

Rissa e furti dopo Lazio-Spal: identificato un altro tifoso. Daspo di 8 anni

Dovrà restare lontano dai campi di calcio per 8 anni il tifoso arrestato dalla Polizia di Stato domenica sera al termine di Lazio-Spal. Il Questore di Roma, considerato che il tifoso oltre ad essere già conosciuto dalle Forze...