Presentato il dossier immigrazione: a Roma boom di romeni e filippini

Sono 616.406 gli stranieri residenti nel Lazio, quasi la metà di tutti quelli presenti nel centro Italia

0
228
roma stranieri lavoro

Sono 616.406 gli stranieri residenti nel Lazio, quasi la metà di tutti quelli presenti nel centro Italia. Si tratta di una cifra considerevole e più alta della media italiana (su 5.870.000 abitanti gli stranieri sono infatti il 10,5% del totale contro una media nazionale del 8,1%). E a fare la parte del leone sono cittadini rumeni, filippini e del bangladesh. Sono questi i numeri più significativi snocciolati questa mattina da Franco Pittau e Marco De Giorgi in occasione della presentazione del Dossier statistico immigrazione “Dalle discriminazioni ai diritti”.

IDOS E UNAR – Lo studio, promosso dal centro studi Idos e finanziato dall’Unar (Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali) mette al centro il significato e il valore odierno della forte presenza degli stranieri in Italia. Solo nella provincia di Roma vivono oltre cinquecentomila stranieri, con una percentuale del 10,3 per cento di tutti gli stranieri in Italia. Nelle statistiche a Roma e provincia lavorano ben 275.828 stranieri, l’82,5% dei 335.495 censiti nel Lazio. Secondo le statistiche il numero di stranieri residenti nel Lazio è aumentato vertiginosamente (come nella provincia di Roma dove l’incremento è stato del 32,5%), ma in molti casi è solo il risultato dell’emersione di dati che il censimento del 2011 non era riuscito a registrare.

EMIGRAZIONE E INTEGRAZIONE – Indagando l’emigrazione che cerca aiuto e asilo ma anche quella che lavora, mette su famiglia e che si integra nelle provincie e nei comuni più piccoli, il rapporto 2014 vuole diffondere non solo numeri ma anche la necessità di guardare al fenomeno dell’immigrazione con approccio realistico e pragmatico, mettendo al centro il valore della convivenza che già esiste e viene praticato, per superare quei luoghi comuni che ancora generano discriminazioni, di fatto e di diritto che rendono gli stranieri una fascia della popolazione sempre più grande ma ancora troppo debole.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...